| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2005-10-03

"Trèz" Impènètrable...


La Juventus si aggiudica lo scontro diretto contro l'Inter con un secco 2-0. Prova impressionante di solidità che manda momentaneamente in fumo ogni speranza neroazzurra di giocarsi alla pari il campionato. La differenza è ancora li. L'Inter concede poco ma resta imperdonabilmente ingenua negli episodi chiave. Sul primo gol di Trezeguet, mastodontico errore della barriera che ha schierato in linea Martins, il più basso dei neroazzurri e poi con Cordoba che si fa clamorosamente sfuggire Trezeguet che insacca sulla corta respinta di Julio Cesar. Il secondo gol ricalca come errori il primo. Barriera male assortita e troppo spostata sul alto sinistro della porta interista e il portiere che si disperava nel far spostare, invano, i propri compagni. Due errori che non sono ammissibili a questi livelli. La Juve tiene bene il campo con Emerson e Vieira che fanno barriera nel primo tempo. L'Inter si vede un pò di più nella ripresa, dove collezionano alcune interessanti palle gol. Abbiati sempre pronto alla risposta e difesa che non fallisce un colpo di testa nell'area piccola. Così diventa quasi impossibile giocare per Adriano e Martins. Veron assenza importante e Pizarro poco incisivo. Di certo il terreno bagnato ha penalizzato maggiormente le manovre degl uomini di Mancini che mai come in questa serata hanno fallito anche facili passaggi. Poche sufficienze dunque per gli uomini di Mancini che dopo Palermo hanno ripetuto una prova un pò in ombra e senza una significativa reazione. Merito anche degli uomini di Capello, impeccabili tatticamente in ogni zona del campo. Con questa sesta vittoria consecutiva la Juve si porta a +5 dal Milan e Fiorentina e a +6 da Inter e Sampdoria. I rossoneri ringraziano un super Maldini che con la sua doppietta spiana la strada per un successo che inizialmente sembrava sin troppo scontato ma che ne finale ha riservato la rete di Cavalli che ha reso la sconfitta più dignitosa. Sotto il diluvio i viola superano il Livorno deficitato dalla espulsione, già dal 16esimo minuto del suo bomber Lucarelli. Un 3-0 firmato Toni, Jorgensen e Pazzini, quasi ribaltato da Galante e Morrone nel rocembolesco finale. 3-2 che fa onore agli uomini di Donadoni che in inferiorità numerica hanno dimostrato il loro potenziale. A valanga il Messina che si fa travolgere dalla Samp con il solito Bonazzoli, autore di una doppietta. Un altro 4-2 dopo quello di Siena dunque, che sa di crisi. Difesa troppo perforabile e troppi errori sotto rete. Male anche le romane. I giallorossi si fanno superare nel finale dal Siena che ha sempre diligentemente condotto la gara. In rete due ex laziali: Negro e Colonnese. La Lazio subisce la voglia di rivincita dell'Udinese di Cosmi e del rientrato Iaquinta, autore di una delle tre reti bianconere e decisivo come sempre. Sprecone il Palermo che fa 2-2 in casa contro un combattivo Empoli. Buone le reti di Tavano, mentre in rete per i rosanero Caracciolo e Makinwa. Primi successi in campionato per Ascoli e Lecce. Successi suonanti alle spese di Parma e Cagliari. I bianconeri trovano un super Bjelanovic nel gioco aereo contro una difesa parmense non proprio attenta. Il Lecce risponde bene all'arrivo di Baldini con un roboante 3-0 che stecchisce un Cagliari poco consistente, specialmente in trasferta. Chiudiamo con il primo punto in serie A per il Treviso. Una prova molto generosa a Verona, dove lo 0-0 ripaga gli sforzi delle ultime settimane. Domenica sosta di campionato per la Nazionale. - articolo letto 17 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale