Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2005-10-21

Il punto sulle italiane di Champions League


Stentano le italiane nella 3° giornata del girone di Champions League, infatti le 4 compagini presenti hanno racimolato solo 2 pareggi, mentre altrettante sono state le sconfitte. Una scialba Juventus ha perso 2-1 a Monaco contro il Bayern, ma per il gioco espresso il passivo poteva essere più pesante vista anche la serata nera di Abbiati e di tutta la squadra in generale. I centri sono stati realizzati da Deisler e Demichelis nel primo tempo e da Ibrahimovic nei minuti finali del secondo. Sempre nella giornata di martedi l'Udinese non è andata oltre l'1-1 al Friuli contro il Werder Brema. I tedeschi primi in Bundesliga sono passati in vantaggio con l'autogol clamoroso di Felipe e hanno avuto con Micoud 2 volte la possibilità di raddoppiare. I bianconeri hanno reagito solo nel finale trovando il pari con Di Natale (appena entrato) che esultando ha insultato ad alta voce Serse Cosmi, reo di non averlo fatto giocare titolare. Nella giornata di mercoledi l'Inter è capitolata ad Oporto per 2-0. I neroazzurri non sono stati molto brillanti, soprattutto sotto porta dove i vari Solari, Figo, Favalli e Cambiasso hanno sbagliato gol praticamente fatti. Anche la sfortuna ha fatto la sua parte, infatti le realizzazioni del Porto sono avvenute su 2 deviazioni, clamorosa quella di Materazzi su un cross non irresistibile dalla destra, mentre quella di Veron su tiro di McCarthy è del tutto fortuita. Stecca anche il Milan: pareggio 0-0 in casa contro il Psv. Partita dominata dai rossoneri che però non riescono a concretizzare le tante palle gol create. Le occazioni migliori sono state per Kaladze, Seedorf e Inzaghi|inviato Mauretto|. - articolo letto 10 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale