Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2005-10-22

Crisi in casa Moratti


L'apparente armonia e serenità che si stava trovando, grazie anche all'apporto di Mancini, sembra essere messa a dura prova. A provocare la crisi è stato Adriano ed il suo tanto discusso ritardo in ritorno dal Brasile. Già in passato, era accaduto che i nerazzurri sudamericani abbiano usufruito di permessi speciali dell'ultimo minuto, pervenuti direttamente dal patron Moratti. In questo ultimo caso, Adriano sembra però avere superato tale permesso, tanto da rientrare direttamente la domenica pomeriggio, mentre i compagni stavano in campo. La scusa trovata era quella del ritardo dell'aereo o del guasto, mentre sembra che Adriano si sia concesso autonomamente un permesso extra da Fenomeno. Comunque Moratti, da gran pacere, ha ridimensionato la cosa, dicendo di essere al corrente di questa cosa. Però a non prenderla bene sembrano esser stati sia il tecnico Mancini che alcuni giocatori, come Veron e Materazzi, che hanno utilizzato parole dure contro il bomber. I compagni denunciano la mancanza di rispetto nei loro confronti ed è per questo motivo che Adriano, oltre che scusarsi con tutti, ha deciso di automultarsi e ha promesso di riscattarsi sul campo, dove ultimamente è apparso opaco. Sebbene domenica era apparsa una squadra grintosa e capace di superare tale episodio, in settimana, contro il Porto, non si è vista tale grinta ed infatti è uscita sconfitta 2-0. Questo risultato deprime maggiormente i nerazzurri, che nei prossimi venti giorni dovranno affontare partite difficili, come quella di domenica contro l'Udinese. Vedremo con che spirito scenderanno in campo i campioni di Mancini e se sapranno affontare la difficile situazione|inviato Onofrio|. - articolo letto 9 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale