Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2005-10-26

Scivolone Inter, Viola in volo!


E' stato un turno infrasettimanale pieno di sorprese ed emozioni. La notizia forse più eclatante è stata l'inaspettata sconfitta (già la terza) dell'Inter sul proprio campo contro al Roma. E senza i lampi di Adriano sarebbe potuto essere dai contorni più aspri. La vittoria per 3-2 premia una Roma che sfrutta al meglio le disattenzioni della difesa neroazzurra e con Montella (12'pt) va in vantaggio anticipando Samuel, in ritardo sull'azione. Poi il raddoppio (30'pt) ad opera di Totti con un gol di rara bellezza, forse il più bello della giornata e uno dei più belli di questo inizio campionato. Il cucchiaio che sorprende Cesar non completamente esente di colpe. Nella ripresa c'è subito il colpo del ko (1'st) con Totti che trasforma un rigore per una leggerezza ancora una volta di Materazzi e company. Partita in salita e Adriano (22'st) inventa prima una punizione spettacolare per potenza e precisione e poi riapre la gara al 32'st, approfittando di una leggerezza del portiere Doni che non trattiene un innocuo pallone a terra, nell'area piccola giallorossa. Il finale è un forcing, con il cuore ma senza testa. L'Inter di oggi sembra una spanna dietro a Juve e Milan, per lo meno per il gioco e la difesa. I bianconeri ormai non soprendono più con la loro nona vittoria consecutiva stendono una Sampdoria discreta che ha avuto diverse palle gol. I bianconeri trovano una rete spettacolare per la manovra con Mutu che chiude il match, mentre il vantaggio è stato opera di Trezeguet, con un classico gol di rapina. I rossoneri rispondo restando a -5 grazie al sempre più bomber Gilardino che sigla due dei tre gol a Empoli, in una gara in salita che poteva portare la squadra Toscana sul 2-0 con Almiron che spara su Dida. Il Milan non affonda nel primo tempo e chiude il discorso nella ripresa con la rete anche del ritrovato Vieri. Si prospetta un anticipo ad alta tenzione con i bianconeri che rischiano una prima importante fuga. Soprende sempre più la Fiorentina, indomabile tra le mure amiche e da oggi anche in trasferta. L'ostico campo di Siena è stato sfatato grazie al solito Toni e alle percussioni di Jorgensen e le strepitose parate del solito Frey. I viola si godono un terzo posto che fa ben sperare visto anche l'organico e che apre prospettive di zone Champions. Chi sorride, e fateci spendere due parole, è il Treviso, alla prima storica vittoria in serie A. Ed è una vittoria in trasferta sul difficile campo della Reggina, apparsa un pò in crisi. 2-1 con le reti di Beghetto e Parravicini per i trevigiani e di Simone Missiroli, classe '86 (un bolide di rara bellezza) per i granata. Le importanti assenze nella Reggina dunque non devono sminuire il Treviso che pian pianino inizia a raccogliere i frutti del lavoro del sapiente mister Ezio Rossi. Una squadra quadrata che ha gestito il vantaggio senza troppi patemi con il diligente Gallo a centrocampo e le ripartenze dei veloci FIlippini e Reginaldo nel finale. Torna al successo il Palermo sul Lecce a suon di gol e che gol! Le emozioni della Favorita si concretizzano nelle splendide marcature di Bonanni e di Mutarelli con dei siluri imprendibili e con il tre a zero ad opera di Ferri. Pochezza in avanti per il Lecce che si affida ad un isolato Vucinic, in ripresa e ai numeri di Pinardi. Gli altri risultati sono tutti pareggi e quello più spettacolare lo regala Lazio-Chievo. 2-2 con vantaggio di Rocchi e capovolgimento di situazione grazie alle reti di D'Anna e Pellisier. Alla fine il rigore di Oddo mette le cose a posto. Non riesce più a vincere il Cagliari che passa in vantaggio contro il Livorno grazie alla rete di Suazo su rigore, poi si vede non assegnare un altro rigore e infine subisce il pari di Melara. Sorride a metà l'Ascoli con l'Udinese perchè passata in vantaggio con Fini ma anche perchè ha subito il ritorno dell'Udinese che sigla con Vidigal ma spreca diverse palle gol. Chiudiamo con il Parma che fa 1-1 contro un coriaceo Messina che vede in Muslimovic una nuova punta da far affidamento. E sabato siamo nuovamente in campo... - articolo letto 8 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale