Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2005-01-09

Mutu apre le ali, Livorno inarrestabile!


Difficile trovare delle parole per definire la Juventus di questa stagione, difficile perchè non finisce mai di sorprendere e di confermarsi al top, anche quando non sembra sia la giornata giusta. Mutu apre le ali ai bianconeri, le ali che sanno sempre di più di scudetto anche se manca un girone intero e il Milan resta vivo pur con le sue insolite amnesie difensive. La prova degli uomini di Capello a Palermo sintetizzano l'essenza di una squadra completa, che sa soffrire ma anche colpire in modo spietato alla prima palla gol concessa. Sono i piedi di Adrian, il Rumeno, che inventano il gol dell'1-1 con un mix di freddezza, rapidità di esecuzione e precisione. Poi il secondo sigillo che mette ko un Palermo volitivo, straripante sulle fascie quanto sprecone sotto porta. In avvio di gara la difesa bianconera pareva in forte sbandamento con Pessotto da una fascia e Chiellini dall'altra che osservavano, impontenti, le scorribande di Santana e Gonzales. Poi la fisiologica flessione della ripresa e la Juve che esce con il bottino pieno. Diverte il Milan che sembrava poter fare una goleada al Parma. Poi qualche amnesia ha tenuto in bilico il risultato sino alla fine. Urgenti rinforzi in difesa per evitare un possibile tracollo nelle partite decisive di Champions e campionato. Cade l'Inter a Siena e anche malamente, dopo i sei successi consecutivi. Un primo tempo sornione, una ripresa più grintosa ma poco ragionata. Risultato: uno 0-0 che serve a poco e tante palle gol buttate malamente al vento. Una squadra di vertice non può permettersi di fallire cosi sotto porta. Su tutti Stankovic e Martins, ma anche le prove di Adriano e Figo sono parse in ombra. Ancora i postumi delle festività? E dire che sulla carta la sfida con il Siena non si preannunciava proibitiva. -10 dalla Juventus e forte delusione per un campionato che sembra già concluso. Chi può sorridere invece è il Livorno che vince ancora in trasferta, con la Samp. Torna al gol il bomber Lucarelli (autore di una doppietta) e adesso si trova a sole 3 lunghezza dalla Fiorentina quarta. I viola impattano a Reggio Calabria e si accontentano di un pari. Bene le romane con la Roma che passa a Treviso con la rete di Aquilani (di pregevole fattura) mentre la Lazio, prima si spaventa con la rete di Guana e poi reagisce e nella ripresa regala perle di spettacolo. Merito soprattutto di Pandev e Di Canio autori di una prova da applausi. Perla del pomeriggio all'Olimpico, la rete in rovesciata di Tare (gesto atletico di altri tempi) da poco entrato. Ancora a vuoto l'Udinese che sembra aver smarrito, soprattutto in trasferta, la grinta e la combattività. Attenuante la sempre lunga lista di assenti, su tutti quella di Iaquinta. Si rialza il Cagliari che si toglie la coda di classifica e si pone al quart'ultimo posto in classifica. Successo importante del Messina ad Empoli (3-1) grazie alle reti di Muslimovic e Di Napoli. Vince anche il Chievo contro il Lecce in una gara molto avvincente. - articolo letto 12 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale