Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2007-01-14

Scacciata la maledizione dell'Adriatico


Il Pescara riesce a sfatare il tabù dell'Adriatico e lo fa nella prima giornata di Renzetti nelle vesti di nuovo presidente. Un successo ancora più insperato se considerato l'avversario di livello, il Genoa, nonostante fosse privo di diversi elementi di spicco. Nella giornata celebrativa del suo capo ultras, Marco Mazza (per tutti i tifosi chiamato Bubù), non poteva esserci regalo più bellooltre alla lodevole coreografia dei 6000 tifosi che hanno addobbato al meglio la curva nord, per una giornata ritornata agli antichi splendori. La gara sembra (ed era) un vero e proprio spareggio per i biancoazzurri, determinati a sopperire con la grinta, la qualità non proprio eccelsa dei suoi giocatori. Martini si batte e sbatte più di una volta contro il muro rossoblù composto da De Rosa e Bega. La difesa regge bene gli ospiti che sono in rare occasioni affondano il colpo. Una gara destinata al pari, con una leggera prevalenza terrioriale dei biancoazzurri. Poi l'episodio in avvio secondo tempo con il mani in area del difensore genoano e il rigore scaccia fantasmi di Rigoni, uno dei migliori in campo. Momenti di euforia sia in campo che sugli spalti. 15 minuti e il Genoa comincia a giocare da Genoa, con gli affondi sulle fasce di Botta e Criscito e con Lopez che gioca bene di sponda. Juric, migliore in campo, esce di scena con i cambi di Gasperini che lo sposta sull'esterno, abbandonando il ruolo di play basso. Pareggia in modo rocambolesco il Genoa ma paradossalmente esce di scena. E così il neoentrato Paponetti, sfruttando un'indecisione difensiva, punta l'area e nell'uno contro uno si fa atterrare procurando il secondo e decisivo rigore. Ancora Rigoni, trasformazione impeccabile con il portiere immobile. Un urlo liberatorio all'Adriatico: il Pescara è vivo e ora può puntare ad una difficile ma non più impossibile rimonta per la salvezza. Decisive le trattative di mercato, necessari almeno 3,4 rinforzi. Ultimo posto abbandonato almeno per il momento, visto che l'Arezzo deve recuperare lunedi contro il Rimini. - articolo letto 7 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale