| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2007-04-10

Con Pizarro si torna al 4-2-3-1. Totti ci sarà!


E' la notte dei sogni, l'ennesima dopo quelle dei gironi eliminatori e soprattutto dopo Lione. Una serata dove o si è dentro o fuori. Gli uomini di Spalletti per passare devono uscire indenni da Manchester per approdare in semifinale. Messe a confronto le due squadre si equivalgono anche se questa sera il fattore pubblico potrebbe far pendere la bilancia verso gli inglesi. Ma il risulatato resta di partenza felice alla squadra di Spalletti. Se in difesa le due compagini si equivalgono, sarà importante far valersi a centrocampo dove il rientro di Pizarro, con De Rossi dovrebbero poter avere la meglio su un Manchester che rilancia Fletchera (squalificato Scholes) ad affiancare Carrick. Si torna dunque al classico 4-2-3-1 con Taddei tra le linee e con Mancini che potrebbe avere gioco facile su O’Shea (molto più lento). In avanti se è vero che Totti e company sono giocatori di ottimo livello la coppia inglese resta una delle più temute al livello internazionale. Fermare o almeno arginare Cristiano Ronaldo e l'esplosività di Rooney non sarà facile e un compito chiave sarà svolto da Panucci che dovrà mettere in campo tutta la sua esperienza e mestiere per sopperire ad un diverso livello atletico. Totti però sarà in campo ed è questa la vera notizia. Il capitano non è al 100% ma la sua presenza in campo è di per se già importante per il morale e le geometrie degli uomini di Spalletti. Una gara difficile da giocare con molta attenzione sin dai primi minuti. - articolo letto 32 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale