| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2007-05-23

Milan Campione d'Europa!


Mercoledì 23 Maggio 2007, stadio di Atene. Dopo le delusioni della sfortunata finale di Istanbul il rossonero torna a trionfare, riscattando la sconfitta proprio contro il Liverpool di due anni prima. Il calcio italiano conferma di essere in un periodo d'oro: dopo il mondiale anche la coppa d'europa per club. Il tricolore sventola come sottolinea nel dopo gara Gattuso, rispondendo alle solite critiche al calcio italiano. Se sul sito dei Reds si festeggiava (se pure per errore) alla coppa in anticipo, in casa rossonera la concentrazione è rimasta sino al 93esimo. Una finale avvincente anche se meno spettacolare delle attese e questo forse a causa dell'eccessiva tensione che aleggiava in campo. Che la vera finale sia stata quella con il Manchester? Forse si, anche se dal Liverpool ci si attenteva qualcosa di più. Nell'equilibrio del primo tempo uno dei pochi sussulti è stato proprio la deviazione vincente di Inzaghi che capitalizza al massimo gli attacchi sterili rossoneri, spinti da un ottimo Kakà e un discreto Oddo. Il Liverpool, colpito nel finale di tempo si ricompone nella ripresa mettendo a tratti alle corde i rossoneri che rischiano comunque poco. Qualche disimpegno "leggero" della retroguardia rossonera rischia di regalare sgradite sorprese e al 18esimo proprio un errore di Gattuso per poco non fa pareggiare Gerrard. Fortuna che Kakà inventa e aiuta a riprendere fiato ai suoi compagni con le sue progressioni spesso fermate in modo non proprio "delicato". Ma il fantasista rossonero è implacabile e anche quando non può far gol, lo fa fare. Millimetrico passaggio al 37esimo per Inzaghi che scatta in mezzo alla difesa avversaria e con grande freddezza prima aggira il portiere e poi con indiscutibile classe deposita di piatto in rete. E' l'apoteosi rossonera e la fine degli incubi. La rabbia inglese è grande ma il tempo questa volta troppo poco. La rete al 44esimo di Kuyt non preoccupa eccessivamente, la coppa è milanista... Un successo che chiude in bellezza una stagione a rincorrere, con le delusioni della penalizzazione ma anche con la ripresa nel girone di ritorno, la nuova linfa chiamata Ronaldo. E soprattutto la stella destinata al pallone d'oro, poco incisiva in campionato ma splendente in Champions: Kakà. Inter, Roma e Milan, le prime tre della classe fanno festa quindi a modo loro. A ciascuno il suo. Esultano le grandi in modo diverso. E questo senza dimenticarsi che anche la Juventus, la grande esclusa, ha fatto una sua speciale festa, meno importante ma comunque significativa in prospettiva 2007/2008... - articolo letto 39 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale