| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2007-09-24

Roma sola al comando, Juventus prima sconfitta, Napoli sogna...


Densa e piena di colpi di scena, nessuna squadra in questa stagione può essere considerata inferiore, ogni punto da sudare. La sintesi della quarta giornata (giornata del fair play), che da il via ad una serie di impegni ravvicinati, non può essere che questa. Nessuno vola, nessuno può pensare di intascare i tre punti prima di aver buttato tutto in campo. La fotografia più bella di questo rullino la troviamo a Roma. Stadio Olimpico, la classica cornice di pubblico tra le più spettacolari del palcoscenico nazionale. In molti prevedono un "funerale" bianconero, una giornata da dimenticare. I nomi spiccano ma la Roma avverte di stare a mille... 17esimo minuto di gioco: discesa di Iaquinta, assist al bacio per l'infallibile punta delle grandi occasioni, David Trezeguet, e stadio ammutolito. Per la punta bianconero una doppia gioia vista la sua 100esima rete in campioanto ma la Roma non incassa il colpo. La gara è vibrante, la squadre per una volta sembrano essere tornate alle classiche di sempre. La Juve non dimostra di demeritare nonostante qualche amnesia in difesa e il duro colpo della perdita di George Andrade (stagione finita per lui). La Roma ribalta le sorti del match con Totti ma la Juve trova la forza del pari (sfiorato con il rigore fallito da Del Piero) e così il sogno di fuga dei giallorossa viene rimandato. Nessuno corre già, vedi le milanesi che accusano pesantemente il turno di Coppa. Il Milan nell'anticipo di sabato disputa solo un tempo da Milan e poi si smarrisce e rischia il tracollo finale. Per i campioni d'Italia in carica doccia fredda in avvio, subito sotto di un gol. Reazione sempre forte e da grande squadra ma senza la giusta dose di raziocinio e un pizzico di sfortuna. C'è da dire di contro che sia il Parma che il Livorno hanno dato il massimo disputando delle gare al di sopra delle aspettative. Risultato: 2 punti in due squadre. Altra sfida molto attesa della giornata è stata Samp-Genoa. Un derby che vede nel comporamento delle tifoserie la spettacolo più gradito, speriamo un segno di cambiamento. Il match era troppo sentito in campo dove, pur senza cattiveria, ci sono stati molti scontri di gioco e furore agonistico. Ne è venuto fuori un derby piuttosto incolore con poche vere emozioni. Un punto che alla fine accontenta tutti, spettatori sugli spalti compresi. Le altre gare della giornata registrano due colpi importanti quello della Fiorentina sul difficile terreno del Catania e l'Atalanta di Del Neri che supera nel finale una Lazio non ancora ai suoi livelli. Le due compagini finiscono cosi provvisoriamente al secondo posto in classifica con l'Inter. Bene anche Udinese e Palermo rispettivamente vittoriose con la Reggina (splendido Di Natale) e a Cagliare. Frena il Napoli ad Empoli mentre il Torino rischia grosso con il Siena che fallisce due rigori con Maccarone (il secondo finisce in rete dopo una prima respinta). Per il prossimo turno di mercoledi fari puntati su Fiorentina-Roma e Palermo-Milan. Per i viola l'opportunità di conquistare la vetta e di confermare il buon momento dopo l'ottima prova a San Siro contro un'altra grande. Il Milan dovrà riuscire con punti dalla Sicilia se non vuole allontanarsi troppo dalla vetta e sentire l'aria di una prima mini crisi di campionato già in avvio. - articolo letto 44 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale