| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-01-24

Energia Massimino


Chi non avrebbe messo una firma per tornare da Udine con un risultato passivo di 3-2? La migliore delle sconfitte quando le partite durano centottanta minuti, però da come si era messa, questo risultato diventa pesante. E’ stato bello finire il primo tempo sull’1-2, bisognava controllare e poi portarsi a Catania il risultato, però si sa, noi più di tutti dovremmo saperlo, contro le squadre di Marino non si può arretrare e cercare di chiudersi, specie quando ne manda cinque in avanti, l’unica cosa da fare era continuare ad attaccare come ha ben fatto Baldini, ma non le gambe dei nostri. Una questione fisica, una non abitudine a ritmi frenetici, ed è stato ancora più difficile cercare di reagire dopo i due gol immediati dell’Udinese, tutto è diventato improvvisamente pesante, il risultato, le gambe, il morale. Si il morale, perché il risultato è comunque ottimo in prospettiva della gara di ritorno, ma il morale forse quello no, quando senti le gambe pesanti, ti vedi rimontare e pensi che domenica dovrai lottare per salvarti e mercoledì di nuovo per andare avanti in coppa, anziché controllare come contro il Milan, forse è proprio da li che si dovrà cominciare a lavorare in questi giorni. Domenica al Massimino, contro il Parma, andrà in scena una sfida importante per il campionato del Catania, per l’obiettivo salvezza, affrontare una diretta rivale cercando di sfruttare il fattore campo, l’unica fonte di energia dal quale ricaricarsi, il pubblico. I gialloblù arriveranno a Catania con forti motivazioni. Avranno voglia di scaricare la rabbia accumulata dopo la partita strappata dall’Inter nella gara di domenica scorsa, le motivazioni del proprio tecnico impaziente di affrontare Baldini, nonché la consapevolezza che in questa gara i punti valgono doppio. Lo sanno benissimo anche i nostri ragazzi che la posta in palio in queste gare, specie tra le mura amiche, varrà molto ai fini degli obiettivi stagionali, bisognerà recuperare il più possibile dal punto di vista fisico, alcuni torneranno dopo aver saltato Udine, per dare tutto di fronte al proprio pubblico. Noi, pubblico del Massimino, giocheremo un ruolo importante in queste imminenti prossime due gare, dovremo essere la fonte d’energia che spingerà i nostri ragazzi ai prossimi traguardi. Presenza, cuore e fiducia|di Seby Maina - Fonte: www.mondocatania.com|. - articolo letto 23 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale