| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-02-10

Roma minimo sforzo massimo rendimento. Atalanta uno Zlatan in più...


Due tiri in porta, due reti. Parole così si sentono spesso nei bar o all'uscita degli stadi quando tifosi delusi minimizzano sul successo degli avversari. In realtà la serata dell'Olimpico non è andata poi così diversamente. In campo per riscattare il crollo di Siena i giallorossi sembrano interpretare al meglio il ruolo di padrone del campo. Pallino nella prima parte di gara degli uomini di Spalletti che passano al 21esimo con il perfetto colpo di testa di Panucci, ben appostato sul secondo palo su assist di Totti. Per il capitano giallorosso è stato uno dei rari acuti di una serata poco brillante. Passano i minuti e la Reggina inizia a prendere confidenza con il terreno di gioco non disdegnando interessanti ma poco incisive manovre di gioco. E' solo l'ingresso di Makinwa ed Amoruso a dare più spessore alle manovre amaranto che iniziano a mettere in difficoltà i padroni di casa nella ripresa. I giallorossi appaiono spettatori assenti che solo a tratti provano ad illuminare il gioco. E' proprio uno di questi lampi, di Giuly in particolare, a creare la palla rete per Mancini che chiude i conti. Gli amaranto fanno bene ma raccolgono poco, sfortuna e qualche imprecisione di troppo nell'ultimo passaggio. Anche Ulivieri non è esente da qualche colpa: è vero che si gioca con la Roma ma rinunciare contemporaneamente a Cozza, Makinwa e Amoruso oltre al neo acquisto Stuani ci è sembrato un pò troppo. La Roma torna momentaneamente a -5 dall'Inter, anche se questa sera il pensiero era più rivolto alle Merengues... Nell'altro anticipo della 22esima giornata l'Atalanta fa pari al foto finish con la Fiorentina, confermando di avere in casa una tradizione favorevole contro i viola. Zlatan Muslimovic ha il nome in comune con il bomber dell'Inter ma oggi anche di essere stato decisivo con la sua doppietta. Una gara vibrante e ricca di colpi di scena con l'Atalanta sempre pronta a ribattere i colpi dei viola. Agli uomini di Prandelli va il demerito di aver mollato di concentrazione nel finale dopo aver cullato il sogno di portare a casa 3 punti pesanti per la corsa Champions. Dopo il Milan anche la Fiorentina trova ostacoli. I tre punti dei rossoneri potrebbero aprire la scia per un sorpasso quasi inpensato un paio di mesi fa...|Redazione Fantamagazine|. - articolo letto 81 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale