| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-02-20

Roma Cinica, Inter ancora in 10 shock nel finale...


Serata dai due volti per le Italiane impegnate in Champion's League. Da un lato i sorrisi, lo spettacolo per una vittoria impreziosita da una prestazione rabbiosa nella ripresa e da avversari degni del nome che portano, dall'altra la rabbia per un'Inter chiamata presto ad una prova impari. Chiametela ingenuità, chiamatela poca flessibilità dell'arbitro, l'Inter paga presto un handicap troppo grande anche per una squadra di questo spessore. Cosa dire allora dei due club italiani?
Roma: in assonanza con l'Inter hanno l'inizio disastroso e un primo tempo dove lo spettacolo lo hanno offerto i madrilisti. 1-0 già all'ottavo con sinistro di Guty, deviato da Raul che anticipa Cassetti. Il Real schiaccia i giallorossi e sfiorano il raddoppio. Gli uomini di Spalletti sono opachi e confermano il momento poco felice di campionato. Nella ripresa c'è però la svolta che cambia la partita. Un pubblico così meritava una reazione rabbiosa che si è presto concretizzata con il micidiale 1-2 firmato Pizarro e il solito Mancini. La Roma mostra gli artigli è senza strabiliare dimostra il suo spessore. Per il ritorno la gara resta aperta con un Real stellare in avanti ma con qualche lacuna di troppo in difesa. Una Roma cosi cinica potrà avere ottime possibilità di qualificazione.
Inter: non sarà un segno del destino, qualcosa c'è che non va. Questa di Materazzi è la terza espulsione nell'ultimo periodo: in sequenza, Coppa Italia, Campionato e Champion's League. Se nelle prime due occasioni i neroazzurri sono riusciti a portare a casa un pari, sarebbe stato troppo uscire indenni anche questa sera da un campo così insidioso come quello di Liverpool. Stavano facendo sin troppo i neroazzurri, in molti tremati. Reggere un urto così sarebbe stato quasi storico. Nel primo tempo Mancini non rinuncia a Cruz anche in 10, la gara resta aperta con un Inter che a tratti si rende anche pericolosa. Nella ripresa la lenta ritirata con il baricentro sempre più arretrato. In 10 e con diversi giocatori non in perfetta forma fisica: Ibrahimovic poco in palla, Stankovic a tratti imbarazzante in marcatura, Maicon in lenta ripresa solo per citarne alcuni. La squadra però mostra solidità in difesa e con Vieira sembrava poter portare il punto a casa. Poi il finale shoch con l'infortunio si teme grave per Cordoba e le due sberle subite negli ultimi minuti dai mai domi inglesi. Onore e merito al Liverpool, una gara giocata su ottimi ritmi ma a questi livelli 11 giocatori si fanno sentire e non poco. Per l'Inter l'incoscienza di un gesto che ha condizionato la gara e forse il passaggio del turno. Poi una dose di sfortuna per l'episodio a Cordoba e sulla sfortunata deviazione in occasione del primo gol. Sarà importante recuperare la condizione di alcuni uomini cardine e soprattutto voler osare come spesso Mancini fa in Campionato e Coppa. Non si poteva dare spazio a Suazo con la sua velocità per le ripartenze vista la prestazione di Ibra? Figo o Maniche non avrebbero potuto dare un pò di fiato allo stremato Stankovic? Attendiamo anche per questa italiana una reazione rabbiosa...palla al centro, il ritorno è ancora tutto da giocare!|Redazione Fantamagazine|. - articolo letto 104 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale