| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-03-29

La Juve del futuro


Champions League. E' questo l'obiettivo stagionale della Juventus. O dai preliminari, come più probabile, o direttamente grazie al 2° posto, la formazione bianconera deve tornare a calcare i palcoscenici europei. In vista di questo (quasi) certo futuro, gli uomini di mercato juventini sono già da tempo al lavoro per costruire la squadra del futuro. Una squadra che, anche con le dovute smentite, punterà subito ad essere competitiva su tutti i fronti. Innanzi tutto è necessario confermare i big attuali: una grande squadra infatti deve ripartire dalle certezze, che hanno i nomi di Del Piero, Trezeguet, Camoranesi, Buffon, Nedved, Chiellini, Zanetti... insomma, la "Vecchia Guardia". Sono necessari dei rinforzi, questo è chiaro. Allora si parte dalla difesa, con l'arrivo già annunciato di Mellberg, e l'interesse per uno tra Pasqual, Dossena e Vargas per la fascia sinistra, oltre ai nomi di sempre (Barzagli e Zapata). A centrocampo piace Cigarini (probabile arrivo), e un giocatore più offensivo, come per esempio Rakitic (Schalke 04) o Diego Capel (Siviglia), come sostituti di Nedved. In attacco il nome più sentito è quello di Amauri del Palermo, o Gomez (Stoccarda), su cui c'è anche il Milan, ma in queste ultime ore è sorto anche un interesse della dirigenza bianconera per Petric (Borussia Dotmund). Insomma, i lavori sono in corso e la Juve si sta attrezzando per il futuro. Chissà, se gli acquisti di Almiron e Tiago fossero stati azzeccati, dove sarebbe questa Juve...|inviato Frcndr82|. - articolo letto 76 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale