| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-04-15

Marino: "Confermo i rinnovi di Hamsik e Gargano"


Pierpaolo Marino, d.g. del Napoli, ha rilasciato un'intervista a "Napoli Magazine":
"E' stata una bella vittoria. Sono particolarmente felice, perche' ci siamo riscattati dopo la figuraccia di Catania. Il contratto di Reja? Ne parliamo a fine campionato. L'Europa? Pensiamo alla salvezza. Bisogna viverla con grande professionalità. L'Atalanta e' un'ottima squadra. Blasi?
Gli e' salita la febbre ed ha rimesso. Iezzo non e' stato impegnato tanto; e' una nostra forza per il futuro.
Il gol di Lavezzi? Non avevo visto il fallo di mano. Si esalta qui al San Paolo con questo pubblico e mi piacerebbe che facesse grandi partite anche in trasferta.
Sosa andrà via? Quando ha esternato questi suoi desideri ci siamo rimasti male, lui ha nostalgia dell'Argentina. Non è detto che non ritorni, anche con un nuovo ruolo; lui ha sempre dimostrato attaccamento ed è stato determinante anche in C e in B.
Blasi è stato stoico. Sosa e' un ottimo giocatore; dovremo trovare il suo sostituto.
Poi dobbiamo vedere Calaiò? Nel primo tempo non era facile trovare soluzioni in avanti. Sosa con la sua prestanza fisica ha sfruttato il gioco aereo".
Il dg Marino ha confermato il rinnovo di contratto di Hamsik fino al 2013 e quello di Gargano.
''Sono contento anche perchè dopo il rinnovo si ripresentano in campo facendo grandi partite. In un momento in cui la concorrenza è spietata le società devono pensare al proprio futuro".
|di Antonio Petrazzuolo - Fonte: www.napolimagazine.com|. - articolo letto 66 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale