| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-04-19

Reja: "Iezzo e Savini in campo dal primo minuto"


Edy Reja, allenatore del Napoli, e' intervenuto su Radio Marte. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": "Le motivazioni devono essere sempre alte, perche' abbiamo raggiunto un'ottima posizione di classifica e possiamo migliorarla.
Terminare la stagione tra i 48 e i 50 punti sarebbe un bel traguardo. Inoltre c'e' lo stimolo di raggiungere l'ottavo posto. Nonostante le 10 sconfitte esterne, se giochiamo con grinta possiamo toglierci delle soddisfazioni.
La sconfitta di Catania e' stata solo un episodio. Non faremo piu' brutte figure, come quella di Catania.
La formazione? Stanno bene sia Calaio' che Sosa ed anche Bogliacino. Iezzo e Savini saranno in campo. Le polemiche su Iezzo non hanno ragione di esistere: Iezzo e' stato sempre il primo portiere del Napoli.
Non mi piacciono i poemi. Oltre a Budan e Lucarelli, Cuper ha fatto riposare anche Cigarini. Dobbiamo fare molta attenzione perche' loro devono salvarsi. Pensavo che potessero occupare un'altra posizione di classifica. Hanno beccato qualche gol di troppo, come e' accaduto a noi. Puntano sull'offensivita' degli esterni, con Castellini e Zenoni. Il Parma e' una squadra che si sbilancia molto.
L'Intertoto? Al di la' degli obiettivi e' doveroso giocare con intensita' fino alla fine. Il Napoli deve giocare sempre al 100%. Ci possono stare i cali di tensione, ma mi auguro che la squadra possa esprimersi sempre al massimo.
In trasferta a Palermo, a Firenze e a Cagliari ci siamo comportati bene, ma con un po' di attenzione potevamo avere qualche punto in più".
"Voglio un finale di stagione importante, possiamo puntare all'ottavo posto".
A Parma troverete una squadra affamata di punti, le motivazioni sembrano essere tutte da un lato...
"Assolutamente no, noi abbiamo i nostri obiettivi da centrare. Per primo quello di dare continuità e concretezza al nostro progetto. Siamo consapevoli che di fronte troveremo il miglior Parma. Anche perché contro la Juventus hanno fatto riposare gli uomini di maggior spessore per conservarli intatti nella gara di domani. Loro si devono salvare e daranno l'anima, è chiaro. Ma noi siamo concentrati per essere all'altezza. In settimana ho visto una squadra tonica, col piglio giusto e spero non ci siano cali di tensione".
Mister parlava di obiettivi: raggiunta la salvezza dove vuol mettere il segno il Napoli?
"Prima di tutto vogliamo confermare i punti guadagnati all'andata e già sarebbe un bel risultato. Poi se riuscissimo anche a conquistare l'ottavo posto sarebbe un motivo di grande soddisfazione. Vogliamo chiudere questa splendida avventura centrando il massimo dei risultati possibili. Sono fiducioso perché la squadra sta completando il proprio processo di crescita e sta raggiungendo la piena maturazione".
Forse è ancora presto per fare bilanci, ma a 5 giornate dal termine come giudica la stagione azzurra?
"In una parola dico: esaltante. E' stata una stagione splendida sotto il profilo del gioco, della qualità e delle prestazioni. E credo che i tifosi lo abbiano compreso e apprezzato. Faccio fatica a ricordare meno di cinquantamila spettatori al San Paolo quest'anno. L'affetto del pubblico - riferisce al sito ufficiale del club - è il termometro della nostra annata e la cartina di tornasole per poter giudicare in maniera più che positiva ciò che abbiamo fatto sinora. Questo è un Napoli promosso a pieni voti. E non è ancora finita...".
|Antonio Petrazzuolo - Fonte: www.napolimagazine.com| - articolo letto 61 volte


Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale