| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-06-07

PORTOGALLO-TURCHIA 2-0. Tanto Pepe e tanto arrosto!


La squadra del Ct Scolari inizia nel migliore dei modi l’avventura europea.
Il successo per 2-0 sulla Turchia e le azioni prodotte dimostrano che il talento dei suoi giocatori possono trasformarsi in un grande gruppo.
Le prospettive ci sono tutte! E se ad una squadra del genere ci aggiungiamo tanto Pepe è quasi garantito un arrosto delizioso!
Infatti è proprio il brasiliano a risultare il migliore in campo con una prestazione impeccabile in difesa, una rete dubbia annullata e una rete, quella che ha sbloccato il punteggio, grazie ad un’azione con Nuno Gomez che lo lancia verso la porta difesa dal malcapitato Volkan.
Dopo la rete, giochi più facili con le pericolose iniziative di Ronaldo & Company.
SIMAO E RONALDO SFURIATA INIZIALE – Il Portogallo parte con la determinazione giusta per chiudere l’avversario subito sulla trequarti campo.
I protagonisti non potevano non essere due come Simao e Ronaldo, tra i più attesi alla vigilia. Grande lavoro sulle fasce per cercare di allargare le marcature di una Turchia con un 4-3-3 che però si nasconde bene in fase difensiva dove si trasforma in un modulo più abbottonato con gli esterni pronti alla copertura alta.
PEPE TUTTO BELLO MA INUTILE – 16 esimo minuto rete annullata a Pepe per fuorigioco seppur di pochi centimetri.
Il difensore portoghese, tra i più propositivi del primo tempo, realizza una splendida rete di testa con una leggera torsione del collo ma il guardialinee annulla, lasciando più di un dubbio sull’episodio.
In effetti se c’era da fischiare una posizione irregolare doveva essere nei riguardi di un altro giocatore che poteva coprire la traiettoria del pallone al portiere.
SIMAO-RONALDO-DECO, SOLO DREAM TEAM – Il Portogallo gioca bene e a tratti sembra irresistibile con le giocate dei suoi singoli.
L’impressione generale tuttavia resta quella di una squadra fatta di grandi giocatori non ancora però perfettamente amalgamati dal ct Scolari.
Da sottolineare la giocata di Ronaldo al 30esimo di gioco: dribbling stretto e superati ben tre avversari ma la conclusione non inquadra la porta.
7 minuti dopo è lo stesso futuro pallone d’oro a cogliere un palo interno clamoroso su punizione dalla sinistra. Una giocata di Deco al 41esimo mette in porta Moutinho che si vede respingere il tiro in angolo dal difensore turco.
A denti stretti gli uomini di Terim portano negli spogliatoi uno 0-0 senza sfigurare e senza rinunciare alle ripartenze.
Ma la qualità dei giocatori non è eccelsa e guizzi pericolosi sono difficili da concretizzare.
STOP, C’E’ ANCORA IL PALO – Stesso copione di gioco nella ripresa, sono i portoghesi a fare la partita con la Turchia che inserisce Sarioglu, difensore del Galatasaray in luogo di Erding, giovane punta del Sochaux.
Il cambio chiarisce le intenzioni del tecnico Terim di tenere la squadra più coperta passando da un 4-3-3 ad un 5-3-2. Il Portogallo prende il largo ma è ancora il palo, al 5°minuto, a fermare sullo 0-0 la gara.
Questa volta l’azione nasce da una leggerezza difensiva di Gokhan Zan che ha poi falciato Simao e che ha messo Nuno Gomez davanti a Volkan.
La conclusione a botta sicura si stampa sul palo, ancora una volta interno.
SUPER PEPE, QUESTA VOLTA VA A SEGNO – 16 esimo minuto di gioco e la gara si blocca. E’ ancora il brasiliano classe ’83 Pepe ad andare a segno, questa volta il gol è valido.
L’azione è pregevole. Uno-due in velocità tra lo stesso Pepe e Nuno Gomes che restituisce il pallone vincente per il difensore. Un inserimento che taglia la coppia centrale turca rimasta ferma nell’occasione. Un tocco morbido di destro e Portogallo che corona con questa marcatura un lungo predominio territoriale. ANCORA NUNO “PALO” – Per l’attaccante del Benfica è ancora il palo a dire no. Stacco di testa su traversone dalla sinistra e traversa piena.
Di li a poco ci sarà per lui, in occasione della sostituzione, una vera e propria ovazione da parte del pubblico.
Una prestazione molto positiva fatta di grandi giochi di sponde, sempre al servizio della squadra. La gara resta vivace con la Turchia che a testa bassa prova a replicare, rischiando non poco nelle ripartenze avversarie.
RADDOPPIO E SPETTACOLO – La Turchia prova a cambiare volto alla partita effettuando dei cambi ma sono sterili gli attacchi, manca punta vera a scardinare l’attenta difesa portoghese.
E così la festa è tutta per gli uomini di Scolari che con Ronaldo regalano contropiedi da applausi come quello che allo scadere ha portato Meireles, da poco entrato, rete. Con gli spazi larghi giocatori di questa caratura sanno fare la differenza, troppo poco questa Turchia per poter bloccare il Portogallo.
3 punti e primo posto con la Repubblica Ceca per un girone che sembra aver dato già i primi responsi.
- articolo letto 277 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale