| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-06-11

La storia degli Europei: 1964, l'unico acuto spagnolo


Quella spagnola è la nazionale più sorprendente ma in negativo: nonostante disponga di una grande squadra con giocatori di altissimo livello fallisce sempre gli obbiettivi prefissati.
E questo succede da ben 44 anni visto che l'unico successo della nazionale maggiore è l'Europeo del 1964.
A questo torneo, (2^ edizione) partecipano 28 squadre, tra cui Italia e Inghilterra, assenti alla 1^ edizione.
Ma l'avventura degli azzurri finisce agli ottavi dove vengono battuti 2-0 dall'Urss a Mosca e pareggiano 1-1 a Roma. Alla fase finale accedono Spagna,Danimarca, Urss e Ungheria. La nazionale russa accede per la seconda volta consecutiva in finale battendo 3-0 la Danimarca mentre la nazionale di casa batte ai supplementari l'Ungheria 2-1.
La finale si gioca sotto la pioggia ma questo non permette il riempimento dello stadio: ben 125 mila persone affollano Madrid. Dopo 8 minuti già due reti: il vantaggio spagnolo è targato Pereda, 2 minuti dopo pareggio di Schussanov.
All' '84 c'è il gol che decide la finale: Marcellino di testa in tuffo batte il portiere russo Jashin e per la Spagna può scoppiare la gioia.
Chissà quale reazione avvrebbero avuto se sapessero che dopo 44 anni i loro antenati stanno ancora aspettando un altro successo della nazionale...
- articolo letto 116 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale