| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-06-13

Euro 2008 partita per partita: Croazia-Germania 2-1


CROAZIA (4-4-2): Pletikosa; Corluka, Simunic, R.Kovac, Pranjic; Srna (35'st Leko), N.Kovac, Modric, Rakitic; Olic (27'st Petric), Kranjcar (40'st Knezevic). In panchina: Galinovic, Runje, Simic, Vejic, Vukojevic, Kalinic, Pokrivac, Knezevic, Klasnic, Budan. Allenatore: Bilic.
GERMANIA (4-4-2): Lehmann; Lahm, Metzelder, Mertesacker, Jansen (1'st Odonkor); Fritz (37'st Kuranyi), Frings, Ballack, Podolski; Klose, Gomez (20'st Schweinsteiger). In panchina: Enke, Adler, Friedrich, Westermann, Rolfes, Neuville, Trochowski, Hitzlsperger, Borowski. Allenatore: Loew.
ARBITRO: De Bleeckere (Belgio) 6.
RETI: 24'pt Srna, 17'st Olic, 34'st Podolski.
NOTE: pioggia, terreno in discrete condizioni. Spettatori: 30 mila. Espulso: 47'st Schweinsteiger per fallo di reazione. Ammoniti: Srna, Simunic, Ballack, Lehmann, Modric, Leko. Angoli: 7-7. Recupero: 1', 3'.
COMMENTO: Gli esperti la davano come la sopresa possibile del torneo e finora i croati non si sono smentiti, mettendo alle corde persino la Germania (favorita n° 1 dai bookmakers) e ottenendo il pass per i quarti con 1 turno d'anticipo.
La squadra ammirata ieri pomeriggio è stata tirarata nei primi 20 minuti ma poi ha via via preso le misure ai panzer, dapprima portandosi in vantaggio con il migliore in campo Srna, poi, nella ripresa, raddoppiando con l'attaccante principe Olic, affondando definitivamente una Germania povera di idee, senza un uomo capace di dettare i tempi della manovra o di fare un passaggio decente ai compagni.
Ballack, il capitano, è sembrato uno "zombie", Klose e Gomez impalpabili, lo stesso Podolski, autore della rete della bandiera, non è parso in gran spolvero.
Schweinsteiger è stato l'unico a dare brillantezza al gioco scarno dei suoi, ma rovina tutto con una fallo di frustrazione facendosi addirittura espellere.
Cara Germania, invece di meditare come vituperare l'Italia sarebbe meglio se vi preoccupaste di voi stessi...
- articolo letto 113 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale