| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-06-18

Russia chiama Olanda. Spagna e Grecia solo formalità


Con questa serata di europeo si delinea il quadro completo delle squadre che approdano ai quarti di finale che inizieranno già da domani sera con Portogallo-Germania. L'ultimo nome è quello della Russia che supera l'ostacolo Svezia fin troppo agevolmente. Una gara data in salita per gli uomini di Hiddink chiamati a vincere per qualificarsi e capaci di giocare un buon calcio e di divertire oltre a vincere. Il 2-0 infatti è anche piuttosto generoso verso una Svezia che ha provato una timida reazione solo nella seconda parte del primo tempo dopo il gol di Pavlyuchenko che chiude in porta una pregevole manovra offensiva. E' un buon calcio quello che mostrano i Russi che così cancellano definitivamente il passo falso nell'esordio con la Spagna, dove comunque avevano fatto vedere alcune buone cose. Nella ripresa gli uomini di Hiddink possono dilagare ma un pò di imprecisione sotto porta hanno risparmiato un passivo ben più pesante alla Svezia. A proposito dove è finita quella nazionale tanto stimata? Con l'eclissi di Ibra infatti non si trovano notizie confortanti su una rosa anche piuttosto su con l'età. E' forse proprio arrivato il momento di una nuova rifondazione svedese? Per la cronaca registriamo la rete del 2-0 giunta su azione altrettanto spettacolare degli uomini di Hiddink e conclusa a rete da Arshavin. Nell'altra sfida la Spagna e la Grecia danno vita ad un match dal sapore di amichevole. Aragones risparmia praticamente tutti i titolari ma nonostante questo non ci sta a darla vinta ai campioni uscenti andati in vantaggio al 42' del primo tempo con un bel colpo di testa di Charisteas su perfetta punizione di Karagouinis. La reazione si concretizza nella ripresa e precisamente prima con il pari 16' di De La Red e quindi con il gol vittoria di Guiza al 43' minuto. La gara ho poco da dire resta da fare delle considerazioni sulle squadre qualificate. A conti fatti le 8 meraviglie rispecchiano quelle squadre che meglio hanno interpretato le prime gare. Beffati i ceki a causa della propria sicurezza personale, delude la Francia, sorprende la Turchia. E domani grande spettacolo con Portogallo-Germania che ha tutte le carte in tavola per essere una classica da vivere intensamente...
- articolo letto 123 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale