| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-08-23

Pechino 2008: Idem quasi d'oro...


Questi gli ultimi allori azzurri:
BRONZO PICARDI PUGILATO 51KG
Inatteso metallo per il pugile nostrano. BRONZO FACCHIN & SCADUTO CANOA K2 1000metri
Inaspettato Bronzo per il nostro equipaggio che compie una grande rimonta sugli ungheresi in testa per gran parte della gara. Il successo alla fine arriva per un soffio!
ARGENTO SARMENTO TAEKWONDO 80KG
Alloro per l’atleta campano che dopo aver superato all’ultimo secondo l’avversario di turno, sia ai quarti che in semifinale, si arrende ad un iraniano veramente fortissimo. Questo comunque non nega all’azzurro di entrare nella storia dei Giochi: suo è infatti il primo argento olimpico per un italiano in questa disciplina.
Intanto l’Italvolley pasticciona di Anastasi si arrende in semifinale al Brasile, mentre Antonio Rossi abbandona la carriera con un 4° posto un po’ deludente (seppur a 40 anni) nella Canoa k41000metri.
ARGENTO IDEM CANOA K1 500 D.
Irreale Josefa, a 44 anni è quasi Oro Olimpico. Per l’Italia un’altra beffa d’Argento. Argento amaro per la 44enne d’acciaio che -in testa nella 2^ metà gara- dava l’impressione di portare a termine un’impresa mastodontica, ovvero vincere l’Oro (il 2° ai Giochi) ad un’età assolutamente improponibile. Alla fine - accusando una flessione nel finale -per 4 millesimi il sogno rimane inespresso, ma al di là del cronometro, che in certi casi non rispecchia i valori delle gare, quella di Josefa è stata una performance da leggenda dello sport azzurro e del remo in generale. Con quest’alloro la nostra atleta inserisce un tassello, l’ennesimo, alla sua carriera da mostro sacro della pagaia, lei che sembra disconoscere la carta d’identità, facendosi beffe del tempo che scorre, lei che rimane inossidabile come l’acciaio, o come l’Oro che avrebbe meritato, un’Oro alla carriera che pero simbolicamente ha già conquistato da tempo. Per la fuoriclasse “acquatica” si tratta della 38^ medaglia tra Olimpiadi, Mondiali ed Europei, per un bottino racimolato in una carriera pluriventennale, districandosi tra la Germania Ovest, sua prima Madre Patria, e l’Italia, la cui nazionalità assunse nel 1992 a seguito del matrimonio con un italiano.
E proprio sotto la bandiera tricolore ha raggiunto la sua fama indelebile. La Josefa nazionale alle Olimpiadi vanta una medaglia d’oro (Sydney 2000, a 36 primavere), 2 argenti e 2 bronzi. Imperioso il suo score iridato con 5 ori, 9 argenti, 7 bronzi. Per non soffermarci più di tanto degli Europei dove decanta 9 ori, 1 argento e 2 bronzi, per un palmares ammontante a 15 Ori, 12 argenti e 11 bronzi. Allora complimenti a Josefa Idem, l’emblema dell’Italia che vince…e che non sempre raccoglie quanto meriterebbe.
MEDAGLIERE
http://www.gazzetta.it/Speciali/Olimpiadi/2008/statistiche/?p=/main/medal_table.htm
- articolo letto 112 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale