| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-09-06

Usa Open di tennis, breve storia


In attesa di sapere chi si aggiudicherà gli Usa Open 2008, ecco un excursus storico.
Il torneo di tennis degli US Open è il quarto e ultimo dei tornei del Grande Slam. Si tiene tra agosto e settembre, il torneo principale è composto da cinque categorie: singolare maschile e femminile, doppio maschile, femminile e misto.
In aggiunta a questi si hanno tornei per juniores e seniores. Dal 1978, il torneo si tiene sui campi in cemento di Flushing Meadows a New York.
Lo US Open è cresciuto da evento esclusivo di intrattenimento per l'alta società, fino a diventare un campionato che mette in palio 16 milioni di dollari in premi per oltre 600 tennisti professionisti (maschi e femmine).
L'evento si è svolto per la prima volta nell'agosto 1881 come Campionati nazionali statunitensi di singolo per uomini. Solo i club membri della United States National Lawn Tennis Association potevano parteciparvi. I campionati si svolgevano al Newport Casino, Newport (Rhode Island).
Nel 1900, si tennero per la prima volta i Campionati nazionali statunitensi di doppio maschile. Si svolgevano dei tornei sulla costa est e ovest degli USA allo scopo di determinare le due coppie migliori (vincitori di sezione). Queste avrebbero disputato un play-off, i vincitori del quale avrebbero giocato contro i difensori del titolo.
Sei anni dopo i campionati nazionali maschili, si tennero i primi Campionati nazionali statunitensi femminili di singolo, tenuti al Philadelphia Cricket Club nel 1887, seguiti dal doppio femminile nel 1889.
L'era dell'Open iniziò nel 1968, quando tutti e cinque gli eventi vennero riuniti nello US Open al West Side Tennis Club di Forest Hills New York. Quell'anno 96 uomini e 63 donne parteciparono al torneo, che avreva un montepremi di 100.000$. È importante sottolineare che fino al 1974 lo US Open si svolgeva su campi in erba come a Wimbledon. Nel 1974 si giocò l'ultima finale su questo tipo di terreno che fu, fra l'altro, la più breve nella storia del Grande Slam: Jimmy Connors b. Ken Rosewall 6-1, 6-0, 6-1. Dal '75 al '77 il torneo fu disputato su una strana superficie simile, di fatto, alla terra battuta, ma verde. Dal 1978, con il definitivo trasferimento nei più capienti spazi di Flushing Meadow, le partite si giocano sul cemento.
Va ricordato, inoltre, che lo US Open detiene due particolari record: essere stato il primo torneo dello Slam a introdurre il tie-break nel 1968 (allora chiamato sudden-death) e a far giocare le partite in notturna nel 1987. Il campo principale si trova all'Arthur Ashe Stadium: prende il nome dal grande tennista statunitense che vinse l'edizione inaugurale dello US Open nel 1968 e può ospitare 21.000 spettatori tutti seduti.
- articolo letto 147 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale