Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2008-09-11

Brasile-Bolivia 0--0 tra i fischi


Rio de Janeiro: una delle nazionali più forti del Mondo affronta la più debole compagine del Sudamerica.
Il Brasile di Dunga schiera, tra gli altri, Ronaldinho, Diego, Robinho, mentre per la Bolivia parla la classifica: ultimo posto del girone, 5 punti in 8 partite, peggior difesa del torneo (20 gol subiti), 4 sconfitte su 4 partite esterne prima di ieri sera.
Ci sarebbe da scommettere cifre astronomiche sulla vittoria verdeoro, e invece…. Invece finisce 0-0 con tanto di fischi che idealmente partono da tutto il Paese, non solo dagli spalti, dove gli infuriati tifosi danno il benservito a Dunga, in attesa che lo faccia la Federazione. La Boliva ha una palla gol nel primo tempo sventata da Julio Cesar.
Nella ripresa viene espulso Ignacio Garcia, ma nonostante l’uomo in più la Seleçao produce un solo pericolo: al 90' quando Baptista mette fuori di testa. Dunga a fine partita dimostra di essere in confusione dichiarando: 'L'importante è essere tra le prime quattro alla fine del torneo', cioè siamo il Brasile, ma accontentiamoci. In classifica il Brasile è secondo (con Argentina e Cile) a 4 punti dal Paraguay. Probabilmente il tecnico non rischia il posto nell’immediato, però è evidente che difficilmente le cose potranno proseguire su questa strada ancora per molto, serve un’inversione di tendenza per il Brasile, data anche dai giocatori più rappresentativi come Ronaldinho (ieri sera inguardabile e sostituito), ma anche Robinho, in attesa del rientro di Kaka.
- articolo letto 118 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale