| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-10-13

Americas Cup la storia a puntate: 1983


Incredibile ma strepitosamente vero: i defender dopo 132 debbono abdicare dal Trono, la Coppa America emigra in altri lidi dopo un tempo inimmaginabile.
L’incantesimo per gli sfidanti si spezza dando luogo alla più bella competizione di ogni era. Ad infrangere il dominio americano ci pensa il club australiano Royal Perth Yc schierando il glorioso team AustraliaII che si sbarazza per 4-3 (perdeva 0-2 e 1-3), dopo una serrata lotta, di Liberty. L’America’S Cup comincia a calamitare le attenzioni degli sportivi molti dei quali prima d’ora erano inconsapevoli dell’esistenza di tale competizione che ormai ha aperto le porte al Mondo.
Persino l’Italia vi prenderà parte con Azzurra (un progetto del romano Andrea Vallicelli che ha come timoniere il monfalconese Mauro Pelaschier e skipper il famoso romagnolo Cino Ricci) anche se senza speranze di lasciare il segno. La regata del secolo, che vale da sola la Coppa America (la sfida è sul 3-3) si svolge lunedì 26 settembre con vento debole.
Australia II appare chiaramente superiore ma gli USA transitano alla penultima boa con 52 secondi di vantaggio. Sembra il solito odioso epilogo. Ma un salto di vento spinge letteralmente Australia II verso il mitico sorpasso. I critici sono concordi nel ricordare che “la superiorità di Australia II era tale che un qualsiasi skipper al posto di Conner avrebbe perso per 4 a 0. A Conner, resta solo la consolazione del verificare che il vecchio detto "quando la Coppa America dovrà lasciare il NYYC, al suo posto, nella teca, ci sarà la testa dello skipper che l'ha perduta" fosse solo un modo di dire”.
- articolo letto 201 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale