| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-11-05

Biografia Pugili da Leggenda: da Stevenson a Tyson


TEOFILO STEVENSON (Cuba)
È considerato fra i più grandi pugili olimpici della storia. Vinse l’Oro alle Olimpiadi del ’72, ’76, ’80. Vinse anche 3 iridi fra i dilettanti.
JOE LOUIS (USA)
Strepitoso pugile degli anni ’40 vincitore addirittura di 25 titoli iridati, (appendendo i guantoni da iridato in carica), anche se in tempi non proprio eccezionali pugilisticamente parlando. Al suo aspetto fisico placido e apparentemente pigro, Louis contrapponeva, sul ring, una grande velocità e una straordinaria potenza, per cui ebbe il soprannome di bombardiere nero. Anch’egli lo si può collocare nel gotha del pugilato.
SUGAR RAY ROBINSON (USA)
È stato uno dei più grandi pugili d’ogni era, 6 volte Campione del Mondo. In carriera ha disputato 198 incontri vincendone 173 di cui 108 per k.o. E' morto in povertà nel 1989. La sua grandezza tuttora stupisce anche per il suo fisico che di certo non si addiceva ad un pugile di codesta fama.
Curiosità: Robinson amava moltissimo la musica jazz, al punto tale da allenarsi con un'orchestrina che suonava per lui in palestra.
MIKE TYSON (USA)
È stato il classico mix di talento e sregolatezza, 2 volte campione iridato. Sicuramente Tyson è stato il più grande pugile dell’ultimo decennio. Su 58 incontri disputati ha ottenuto 50 vittorie di cui 44 per k.o. A dispetto di quanto si possa intuire Tyson da bambino era addirittura un tipo introverso e timido, quasi tenero visto il suo amore per i piccioni che addirittura alleva.
Proprio per queste sue caratteristiche che mal si addicono al quartiere malfamato (Brownsville) in cui vive sarà oggetto di derisioni da parte dei suo coetanei, anche per via della sua voce particolarmente fine per la sua età. Ma ben presto Mike diverrà uno dei soggetti più temuti della zona: il suo carattere comincia a forgiarsi. Sarà proprio per farsi rispettare che si avvicinerà alla boxe. Mike col passare del tempo diverrà la belva pericolosa che conosciamo, noto- più che per le imprese sportive- per i guai con la legge, tanto che spesso finirà in carcere a scontare le sue..irruenze.. Rimane comunque uno dei primi 10 pugili di ogni tempo.
- articolo letto 234 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale