Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2008-11-07

Biografia Pugili da Leggenda: Sugar Ray Leonard (USA)


Viene unanimamente considerato uno dei pugili più forti di ogni epoca e uno dei migliori pesi welter di sempre. Su 40 incontri disputati ne ha vinti 36 di cui 25 per k.o. E’ stato 10 volte Campione del Mondo ed 1 Campione Olimpico. Dopo la medaglia olimpica Leonard aveva deciso di ritirarsi dalla boxe ma a seguito il tumore del padre, la cui cura necessitava di tanti soldi, decide di tentare l’avventura nel professionismo. Da quel momento Leonard principierà una parabola leggendaria, la cui televisione contribuirà a far entrare nell’immaginario collettivo. Per la gente è ormai un mito paragonabile soltanto ad Alì, che fra l’altro è un suo idolo. Le sue vittorie sono intrise spesso di straordinarietà e sinora sono ricordate dagli esperti come fra le più incredibili della storia. Uno di questi, che non possiamo esimerci dal raccontare, è quello che vede opposto Leonard alla leggenda vivente Roberto Duran, soprannominato mano di pietra. Roberto Durán si presenta all’incontro con un record di 70 vittorie ed una sola sconfitta doppiamente vendicata contro il grandissimo Esteban De Jesús. Durán nei mesi antecedenti al match insulta verbalmente Leonard e sua moglie impressionando il mondo e palesando una irriverenza totale che però renderanno lo stesso Leonard ancora più aggressivo ed deciso a vendicarsi a qualunque costo. Lo scontro sul ring è feroce. Dopo 15 interminabili round Duran vince a stento ai punti. L’onore di Leonard è comunque salvo, per una di quelle sconfitte che valgono più di ogni altra vittoria. Dopo aver addirittura pensato al ritiro (aveva finora vinto 1 solo iride) Leonard chiede la rivincita contro il panamense che gliela accorda. Questa volta Leonard adotta una tattica più attendista e meno speculare, badando al gioco di gambe ed al movimento per rendere innocuo l’avversario che viene tenuto a debita distanza. Dopo l’ottavo round, Duran, indietro di appena un punto, decide di abbandonare il match per problemi intestinali. Leonard, con il serio rischio di poter diventare cieco da un occhio a seguito dei colpi subiti in carriera, decide nel 1982 a soli 26 anni di ritirarsi dal mondo della boxe, e preso dalla depressione comincia a dedicarsi alla cocaina ed all’alcool. In seguito Leonard tornerà alla boxe ottenendo altri 4 titoli Mondiali, stupendo il Mondo ed entrando nella mitologia di questo sport. Leonard inoltre è stato il primo nella storia campione in 5 diverse categorie di peso. Cade nuovamente nella droga e fra il 1992 e il 1996 diventa dipendente da cocaina lasciandosi trascinare in episodi di violenza contro la moglie da cui divorzierà nel 1993. Pochi mesi dopo sposerà Bernardette Robi. Nel 1997, a 40 anni, Leonard prova un ennesimo ritorno ma la sconfitta sarà talmente umiliante e bruciante che Ray Leonard annuncia il suo definitivo ed ultimo ritiro nel giro di poche ore dopo il match. Sugar Ray Leonard è uscito dalla dipendenza dalla droga e oggi si dichiara un uomo felice. Ha infatti ritrovato nella boxe, come promoter e leggenda vivente, un ruolo importante: egli difatti tutela e istruisce i giovani che incrociano i guanti per le prime volte in palestra.
- articolo letto 287 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale