Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2008-11-11

Catania-Cagliari: commento tattico


Prima di addentrarci nell'analisi tattica della gara è comunque obbligo premettere come, dalla 3^ categoria alla Serie A, non esiste una squadra di calcio indenne ai saliscendi prestazionali , quelli che possono far preoccupare, arrabbiare, ma che restano sempre “naturali”, legati a fattori non-quantificabili ed improvvisi del gioco in sé; basti guardare il campionato di Milan, Fiorentina e Juventus per rendersene conto.
Zenga schiera lo stesso 11 (ad eccezione di Biagianti) visto contro la Lazio, e se non cambia la qualità del gioco, senza dubbio, in questo Catania c'è molto più carattere di quello visto a Roma.
Squadre molto alte, con le difese ben distanziate dalla propria area di porta; più corto però il Catania, stretto nelle sue linee , concentrate sulla mediana, anche troppo visto che Plasmati poi, Paolucci prima, si distinguono da Bizzarri solo per numero di maglia, ché la distanza dal resto della squadra è pressoché identica, eccessiva ma necessaria, così schierati, per non far salire ulteriormente la difesa avversaria.
Questo il dato che incide di più sullo sviluppo del gioco offensivo, perché dal centrocampo ingiù tutto funziona a meraviglia, eccettuando il leggero calo dopo la rete subita(rete compresa, che avviene per l'ennesima volta a difesa schierata).
Il Catania è tanto fraseggio a centrocampo, ma poche sono le geometrie veloci ed esatte , in grado di creare superiorità numerica, sorpresa: mancano rapidi cambi di fronte, la fluidità ne classico “dai e vai”, e poi i cross , se ne costruiscono i presupposti, ma sono davvero pochi quelli che ricalcano le giuste traiettorie.
Le manovre di avvicinamento all'area sarda passano prevalentemente sulla fascia sinistra , quasi equiparata in percentuale alla soluzione centrale (normalmente sempre su valori nettamente più elevati), quando in campo entra Plasmati si prediligono i lanci lunghi, per trovare la sponda, ma la scollatura tra attaccante di riferimento ed il centrocampista più avanzato è tale da consentire alla difesa avversaria di schierarsi senza nemmeno troppa fretta, così da non poter parlare mai di vero e proprio contropiede.
È una tattica, riuscita o no lo sa solo Zenga, che comunque riesce a spezzare in due tronconi anche il Cagliari, Lazzari, Jeda, Larrivey (Acquafresca) e Matri non tornano mai o quasi in difesa, attendendo il lancio lungo per innescare le ripartenze, conseguenza ne è il dominio incontrastato degli etnei in mediana , con Conti e Fini annullati nella loro specifica più preziosa, la precisione nel passaggio, ed il possesso palla premia difatti il Catania, abbondantemente.
Tra l'accortezza del Catania e la spregiudicatezza del Cagliari, stavolta, vince l'impostazione di gioco degli etnei, a scapito dello spettacolo, certo, ma non del risultato. Pochi i tiri in porta , di più il Catania, ma anche da posizioni più improbabili di quelle cercate dagli avversari, ci provano anche Sardo e Stovini, dalla distanza, continuano invece a mancare le soluzioni dei centrocampisti con la “castagna da lontano”, tema dibattuto già la scorsa stagione, ed anche in questa, a segnare sono più i difensori che i centrocampisti.
Da sottolineare la prestazione di Rocco Sabato , ex di turno, colpevole nella rete di Jeda, poi ampiamente riabilitato dal goal su punizione, dove il pallone passa sotto le gambe di Bianco, ingenuo nel prediligere l'elevazione alla posizione. Non solo questo, l'esterno sinistro è recordman per passaggi riusciti (fa meglio di Ledesma e Tedesco) e spicca anche nella categoria palloni recuperati. Di altro, sottolineiamo le buone percentuali in contrasti vinti per Silvestre, Tedesco e Ledesma, mentre Martinez deve ancora migliorare in qualità di assist, i lampi non bastano, serve continuità.
Catania - Statistiche - Cagliari
55,6 - Possesso Palla (%) - 44,4
2 - Gol - 1
508 - Palle Giocate - 456
9':12'' - Supremazia Territoriale - 8':56''
64 - Protezione Area (%) - 52,8
47,2 - Attacco alla Porta (%) - 36,1
50 - Pericolosità (%) - 34
6 - Tiri In Porta - 4
6 - Tiri Fuori - 5
1 - Tiri Respinti - 0
0 - Pali e Traverse - 0
3 - Fuorigioco - 2
4 - Corner - 6
22 - Cross - 24
2 - Dribbling - 14
406 - Passaggi - 324
74,38 - Passaggi Positivi (%) - 70,68
57,75 - Passaggi Lunghi (%) - 46,67
46 - Contrasti Vinti - 57
44,66 - Contrasti Vinti (%) - 55,34
18 - Falli Subiti - 25
4 - Ammoniti - 4
0 - Esplusi - 0
- articolo letto 986 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale