| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2008-12-03

Cristiano Ronaldo, ritratto di un funambolo del calcio


Magari non diventerà celebre come Maradona o Pelè. Non vincerà mai un Mondiale e non entrerà nella mitologia come il suo predecessore per antonomasia Best, ma il neo vincitore del Pallone d’Oro Cristiano Ronaldo (il nome "Cristiano" è dovuto alla cristianità della madre, mentre il secondo nome, "Ronaldo", fu scelto in onore di Ronald Reagan, attore preferito del padre e Presidente degli Stati Uniti a quell'epoca) è già entrato nella storia del Manchester e del calcio e si appresta in un tempo futuro ad entrare nella leggenda attestandosi ai livelli dei vari Del Piero, Ronaldinho, Ronaldo de Lima, Kaka… Il funambolo per eccellenza del calcio mondiale è lui.
Il portoghese, infatti, è in possesso di doti fisico-atletiche superiori, e di gran lunga, alla media di sempre. Potremmo chiamarlo “mister 4 gambe” per via dell’illusione ottica che suscitano i suoi giochi di gambe, i doppi passi ubriacanti e le finte repentine, che insieme ai cambi di passo, la velocità e la rapidità di esecuzione ne fanno un attaccante veramente micidiale. E come se non bastasse è un ottimo rigorista e calcia delle punizioni uniche nel loro genere, che spesso colgono impreparati i portieri. Il suo unico neo è forse dal punto di vista caratteriale. Per il resto non ha difetti se non quello di eccedere in preziosismi, cercando la giocata ad effetto a tutti i costi, finendo alla lunga col nuocere alla squadra. E in proposito vorremmo ricordargli che il calcio è un gioco di squadra appunto, è non una rappresentazione circense.
Pur essendo molto giovane (23 anni) Ronaldo ha già numeri da veterano. Con la casacca dei diavoli rossi vanta già 173 presenze condite da 74 gol mentre in Nazionale (vice campione europeo 2004) ha giocato ben 59 partite (22 gol!). Nel suo palmares svetta naturalmente la Coppa dei Campioni 2008 oltre a 2 Scudetti in Premier. Ronaldo sta andando incontro ad una vera crescita esponenziale specie dal punto di vista realizzativo.
Alla prima stagione da professionista con lo Sporting Lisbona, prendendo in esame solo il campionato, Ronaldo disputò 25 partite siglando appena 3 reti. L’anno seguente, al Manchester, su 29 caps mise a segno sole 4 signature e nel 2004-’05 su 33 ne mise a segno appena 5. Nel 2005-’06 su 33 match siglò 9 reti. L’apice lo raggiunse nel 2006-’07 con 34-17 per quella che può essere considerata una vera metamorfosi. L’anno scorso l’esplosione: 34 partite e addirittura 31 gol che gli valsero la Scarpa d’Oro. E nella stagione in corso è fermo a 9 incontri e 8 gol.
- articolo letto 264 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale