Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2009-01-07

Catania: Pro & Contro prima della (18esima)


E' dal trenta dicembre duemilaotto che gli uomini di Walter Zenga hanno ripreso la preparazione in vista della ripresa del campionato prevista per l'undici gennaio. Inizio anno di lavoro, quindi, per i rossazzurri, tra atletica e tattica, tra doppie sedute e amichevoli, Marsala e Belpasso, ulteriori occasioni per rodare quegli ingranaggi che fan muovere il bel giocattolo chiamato Catania.
I tifosi hanno espresso il loro amore e la loro passione quando, il primo giorno dell'anno, hanno invaso Massannunziata dimenticandosi le abbuffate e non sentendo il vento freddo che tira, spesso e volentieri, da quelle parti. Abbiamo voluto lasciare momentaneamente da parte i commenti dei tifosi, ricchi di speranze e buoni propositi per l'anno che è appena iniziato, per dar spazio a qualche curiosità.
Una notizia arriva dall'istituto IFFHS (International Federation of Football History & Statistics), organismo internazionale che si occupa di statistiche riguardanti la storia del calcio e che assegna riconoscimenti mensili ed annuali a campionati, club e uomini di calcio.
In questa speciale classifica, calcolata sul rendimento dei club, basandosi sui risultati degli incontri ufficiali (campionati e coppe nazionali e internazionali) tenuti nell'anno solare, il Catania si piazza al 170' posto mondiale, migliorandosi di diciotto posizioni rispetto alla passata graduatoria. La classifica, calcolata nel periodo che va dal 1 dicembre 2007 al 30 novembre 2008 vede al primo posto il Barcellona con 278 punti ( i club delle leghe più importanti ricevono 4 punti per una vittoria, 2 per un pareggio, zero per una sconfitta, il livello d'importanza inferiore assegna rispettivamente 3, 1.5 e 0 punti e poi a scendere fino al 1° livello - mentre i risultati internazionali di uno stesso continente valgono gli stessi punti) seguito dalla coppia Liverpool- Manchester U a quota 263. Sono nove le italiane avanti al Catania di cui quattro occupano i primi venti posti.
Come detto il Catania occupa la posizione centosettanta con un totale di 90 punti molto avanti rispetto ai rivali del Palermo (70 punti, posizione 290) ma anche rispetto a club protagonisti in campo internazionale quali Rosemborg, Westa Ham, Monaco, Blackburn, Salisburgo.
Altra curiosità arriva invece da Matera. Alzi la mano chi da bambino non ha sognato, almeno una volta, di esordire in serie A e segnare ad uno dei club più blasonati d'Italia. A realizzare questo sogno è stato Gianvito Plasmati (classe 1983) Gol importanti i suoi, contro Inter e Juventus, e belle prestazioni, considerato uno dei migliori attaccanti nel gioco aereo, che dovrebbero far parlare di Gianvito come una delle più belle rivelazioni del campionato, invece no.
Si parla di Plasmati solo in ricordo di un episodio, quello del 16 novembre 2008 contro il Torino, quando abbassò leggermente i pantaloncini durante la battuta di un calcio di punizione che portò al momentaneo due a uno per il Catania. E non fu nemmeno il primo in assoluto a farlo, chiedere a tale Antonio Nocerino. A Matera, sua città natale, in seguito a quell'evento, l'attaccante rossazzurro è stato premiato “per aver reso più famosa la città”. Il sindaco Nicola Buccico aveva difeso Plasmati dalle polemiche sin dal primo momento, indicandolo come "esempio di professionalità e valori" al di là di un episodio che fa parte dello show.
Sul fronte mercato arrivato Acerbis classe 1981, Polito in cambio al Grossseto, che si è dichiarato “ Onorato di fare la riserva, vorrei - continua- guadagnare la fiducia dell'ambiente anche per l'anno venturo", va registrata un ulteriore partenza da Catania. E' Mirko Antenucci , ventiquattro anni e cinquantotto minuti giocati in serie A con la maglia del Catania, va a titolo temporaneo al Pisa per trovare spazio e continuità e dare una mano ai nerazzurri per raggiungere l'obiettivo play off. Sul piede di partenza Alvarez , il Catania ha gia accettato la proposta del Rosario Central, prestito per sei mesi, si aspetta solo il “si” del giocatore che ha già dichiarato il interesse verso la squadra argentina ma anche di star vagliando delle alternative.
La testa va comunque alla sfida di Napoli in programma fra pochi giorni, gara intensa ed importante per entrambe le compagini. Gli azzurri avranno voglia di riscattare la sconfitta di Torino e di iniziare al meglio il nuovo anno, dinanzi ai propri tifosi, sulla scia del precedente. Il Catania, invece, galvanizzato dal finale del 2008 cercherà di dare continuità anche in campo esterno alle belle prestazioni fatte tra le mura amiche.
Nei sette precedenti in serie A il Catania si è imposto una sola volta al San Paolo (0-1 stagione 1960/61), le restanti sei gare sono state solo sconfitte. Ultima vittoria in ordine di tempo al San Paolo è datata 15 maggio 2004 , era il Catania di Colantuono e Matricciani, finì 2-3 con gol rossazzurri di Terra e Berrettoni, doppietta per lui.
- articolo letto 156 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale