| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2009-03-10

E’ TORNATO IL FENOMENO


Lo davano per finito ma il “grassone” è un campione che pesa. In ogni senso.
Abbiamo atteso ben 13 mesi, ma alla fine Ronaldo Il Fenomeno è tornato e sembra che il tempo non sia mai passato, Rony è ancora un mito. Si sono riviste le sue giocate sopraffini da calciatori d’altri tempi (vedi Maradona), i suoi scatti, i suoi dribbling ubriacanti che piantano in asso i difensori, i suoi tiri di potenza, persino un gol, il 1° di quella che si spera possa essere l’ennesima rinascita di un fuoriclasse per cui vale la pena amare il calcio.
Ieri era in programma una classica fra nobili decadute del Brasilerao (Campionato Paulista), Palmeiras contro Corinthias. In panchina negli ospiti vi era Ronaldo, il quale comunque aveva già fatto la sua comparsa qualche giorno fa in Coppa del Brasile, dandoci un assaggio della sua classe non ancora compromessa dal tempo, dagli infortuni e dal peso forma non proprio ideale per un atleta che si rispetti.
In Campionato, è subentrato ad un collega intorno alla prima oretta di giuoco, dopo che il Mondo intero aveva atteso il suo ingresso in campo, dopo che le telecamere avevano a lungo indugiato sulla sua figura, quasi ad indurre l’allenatore a schierarlo in campo. Ma eccolo Ronaldo, finalmente è arrivato il suo momento. Ci si interroga sulle sue condizioni fisico-atletiche, la sua pancia non lascia ben sperare. Comunque sia Rony c’è, e questa è già una lieta nuova. Passano pochi minuti, e già Ronaldo fa andare in delirio il pubblico. Trascorrono altri minuti, Ronaldo sembra quello dei bei tempi andati, colpisce di slancio una traversa che fa andare in visibilio gli spalti, forse anche i tifosi del Palmeiras che vedono la propria squadra ancora in vantaggio 1-0.
Rony continua ad impensierire la retroguardia dei verdi. I tempi regolamentari si concludono, il recupero è nell’ordine dei 4 minuti. A pochi secondi dal termine Rony insacca di testa sfruttando un cross da corner battuto ottimamente da un suo compagno. È 1-1. Ma soprattutto è il gol proprio dell’uomo più atteso, Ronaldo. Un sogno che si avvera. Ronaldo è tornato! E si vede! Ronaldo è ancora il calciatore mitico ammirato con le maglie di Cruzeiro, PSV e Barcellona; con Inter, Real Madrid ed in parte Milan, seppur in maglia rossonera non abbia mai fatto cose eclatanti, al di là dei gol che non mancano mai, anche quando il Fenomeno è in debito di forma. Evidentemente l’aria brasiliana lo ha rigenerato, non è servita quindi soltanto a farlo indugiare in varie discoteche tentatrici per sregolati. Evidentemente i suoi sacrifici dettati da un amore incondizionato per questo sport sono serviti.. e adesso che è tornato speriamo che il fato ce lo conservi. Godiamocelo sino in fondo, non lasciamoci sfuggire quelli che potrebbero essere gli ultimi scampoli di una carriera straordinaria, forte di 2 titoli iridati, 2 Palloni d’Oro e ben 310 reti su 443 match, media gol pari al 70%, malgrado corrosa da tanti match disputati dopo lunghi infortuni, e quindi in stato convalescente. In Nazionale la sua media è del 63%, avendo realizzato 62 reti su 97 incontri, solo Pelè ha fatto meglio. A proposito di grandi calciatori, prego vedete questo video.
- articolo letto 198 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale