| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2009-04-01

A tu per tu ...con Gianluca Zambrotta


Che partita ti aspetti contro l'Irlanda?

"Speriamo che domani Trapattoni non ci faccia scherzi, vista la conferenza stampa della vigilia che è stata infuocata. Lui è un tecnico esperto che ha fatto bene ovunque è andato. Siamo abituati a certe pressioni, non vuol dire che sottovaluteremo l'Irlanda, una squadra che lotta e che ha giocatori importanti. Non sarà per questo una partita facile, ma è molto importante per la Qualificazione ai Mondiali".

Oggi ritrovi il Trap che effetto provi?

"Mi fa di certo un certo effetto, siamo stati insieme in Nazionale. Da parte mia per lui ci sarà sempre rispetto, è una persona che stimo, schietta e sincera".

Con il Trap come andò il Mondiale in Korea?

"Credo che facemmo un buon Mondiale, non è stato facile giocare in Korea, con gente e campo a favore. Per non parlare della situazione difficile dell'arbitro. A mio avviso con quella squadra potevamo anche arrivare in fondo, ma siamo stati sfortunati, come ci è andata bene nel 2006".

Oggi potresti staccare il record di Tardelli di presenze in Nazionale?

"Spero di poter festeggiare con una vittoria. Essere come Tardelli e Fascetti mi fa un certo effetto. Con Tardelli poi, ho esordito in serie B a Como".

Vi affiderete in attacco a Pazzini e Rossi?

"Non sappiamo ancora la formazione che scenderà in campo. Pazzini sta facendo molto bene in campionato e ha segnato anche al suo esordio. Vedremo se ci daranno una mano anche oggi".

Solita difesa invece, considerata tra le migliori...

"Sì, anche perché è da diverso tempo che giochiamo insieme, ma per fortuna sono arrivati anche giocatori giovani, che si sono inseriti benissimo e che sono molto forti come Bocchetti e Motta. Noi abbiamo bisogno di forze nuove, però non è solo questione di difesa, ma di gruppo forte"

Come vedi il turnover in Nazionale?

"Ci sono giovani molto interessanti come Dossena, Chiellini, Brighi, Rossi, Pazzini. E' una buona prospettiva per una Nazionale in crescita".

La difesa al Milan, invece, ha qualche problemino di età?

"Non lo so, siamo stati sfortunati e abbiamo avuto diversi infortuni. Maldini ha quarant'anni ma è sempre il migliore in campo, Favalli è un grande. Non vedo perché devono smettere".

A Bari oggi temi i fischi per la mancata convocazione di Cassano?

"Io spero di no, è una scelta del mister e come tale va rispettata. Spero che non ci siano fischi né per lui, né per la Nazionale. Noi abbiamo bisogno del pubblico per vincere"

Cassano lo hai avuto a Bari in Primavera, come era?

"Si incominciava a parlare di lui, veniva anche a volte con noi ad allenarsi e si vedeva già il campione che è diventato. Se mi ha mai fatto un tunnel? Fare tunnel a me non è difficile, visto che ho le gambe storte...".

Lo stadio di Bari è stato la tua casa. Hai avuto anche fischi da parte dei tifosi, una volta saputo del tuo trasferimento alla Juve?

"Spero che questa volta non ci siano, né per me, né per la Nazionale. I fischi chiaro che fanno dispiacere ed anche in quel periodo sono stati brutti, anche perché pur sapendo che dovevo andare via , non mi sono mai tirato indietro. Io devo tanto alla città di Bari e al Presidente Matarrese".

Hai ricordi particolari di Bari?

"Io sono stato bene e sono stati per me anni stupendi. Abbiamo sempre raggiunto la salvezza".

Maldini merita un'ultima apparizione in Nazionale?

"Sì, Maldini si merita una convocazione come partita d'addio".

Dunga ha criticato Milan Lab, che in cinque settimane non hanno recuperato Kakà. Loro in poco tempo si...

"Lui è bravo a fare sempre questi discorsi".

Ancelotti il prossimo anno sarà ancora l'allenatore del Milan?

"Ho letto oggi l'intervista da lui rilasciata e non fa pensare diversamente. Siamo molto contenti sulla sua permanenza. E' un allenatore che ha dato tanto al Milan".

Più facile vedere Cannavaro al Real o Ancelotti?

E' più facile che Cannavaro rimanga, piuttosto che Ancelotti vada ad allenare il Real"

Cannavaro non lo vedi al Napoli?

"Non sono io che non lo vedo, ma purtroppo è il Presidente De Laurentiis. Ha detto che ha 34 anni…"

Non ti stupisce che non abbia rinnovato con il Real?

"Eì strano perché Fabio è un ottimo campione e lo dimostra anche qui in Nazionale".

Ronaldinho rimarrà?

"Spero di si, ha ancora tanto da dare al Milan. Non credo sia un giocatore finito, visto l'inizio di stagione che ci ha portato ad essere primi in classifica".

Vedi un Zambrotta che possa cambiare ruolo, come ha fatto Maldini?

"A cambiare ruolo adesso non mi ci vedo, perchè per giocare da centrale devi essere bravo a dosare le forze e devi avere più qualità che quantità".
- articolo letto 199 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale