| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2009-04-01

Storia dei Mondiali di Calcio: Italia in primis


Nel 1982 i Mondiali si svolgeranno in Spagna e saranno ricordati come fra i più belli della storia sotto ogni profilo. La Spagna venne scelta nel 1977 dalla FIFA come sede del torneo, per venire incontro al desiderio di un Paese che voleva lasciarsi alle spalle la triste esperienza di quarant'anni di franchismo (il Caudillo era morto nel 1975 e la Spagna era tornata alla democrazia sotto la guida di re Juan Carlos, fino ad allora in esilio e desideroso, una volta tornato sul trono, di far riguadagnare al suo Paese il tempo perduto durante la dittatura).
L'Italia partiva enormemente sfavorita: un sondaggio svolto in 19 Paesi evidenziò che solo l'1% degli intervistati aveva fiducia in un'Italia campione del mondo. E difatti gli azzurri di Bearzot partiranno col freno a mano tirato, rischiando seriamente di venir eliminati dopo il 1° turno, nel corso del quale collezioneranno 3 pareggi in un girone soft che vedeva ai nastri di partenza Polonia, Perù e Camerun. Nel 2° turno a Gironi (i quarti di finale non erano ad eliminazione diretta) si cambierà completamente registro ed i nostri dapprima supereranno l’Argentina di Maradona per 2-1 e poi in un match scoppiettante prevarranno perfino sul Brasile di Zico per 3-2 con tripletta mitica di Paolo Rossi, che si aggiudicherà anche il Pichichi del Torneo. Da ricordare che gli azzurri erano costretti al successo mentre ai carioca bastava un pari.
In semifinale Rossi & company sconfiggono la Polonia di Boniek per 2-0 (con doppietta a firma proprio di Pablito) mentre la Germania prevale ai rigori sulla Francia di Platini che 2 anni dopo si laureerà Campione d’Europa. In Finale la nostra rappresentativa supera con un netto 3-1 (Rossi, Tardelli e Altobelli) i favoriti tedeschi e diventa per la 3^ volta Campione del Mondo, agganciando il Brasile in vetta alle squadre pluridecorate.
Italia: D.Zoff; C.Gentile, G.Scirea, F.Collovati, A.Cabrini, G.Oriali, G.Bergomi, M.Tardelli, B.Conti, P.Rossi, Graziani Allenatore: Bearzot e.
Germania Ovest: H.Schumacher; M.Kaltz, K.H.Forster, U.Stielike, H.P.Briegel, B.Forster, Dremmler, P.Breitner, K.H.Rummenigge P.M.Littbarski, K.Fischer Allenatore: Derwall J.
Arbitro: Coelho (Brasile)
Reti: '57 P.Rossi (ITA), '69 M.Tardelli (ITA), '81 A.Altobelli (ITA) '83 P.Breitner (GER), Estadio Bernabeu, Madrid
Spettatori: 90.000
Classifica marcatori:
6 Rossi (Italia)
5 Rummenigge (Germania Ovest)
4 Boniek (Polonia) e Zico (Brasile)
3 Giresse (Francia), Kiss (Ungheria), Armstrong (Irlanda del Nord) e Falcão (Brasile)
- articolo letto 957 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale