| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2009-04-19

Totti è nel Gotha: 175 stelle


Questa giornata di campionato appena relegata in archivio verrà ricordata in primis per l’impresa di Francesco Totti che entra nel Gotha dei marcatori, ovvero nella top 10 dei bomber di tutti i tempi in serie A, agguantando quota 175 reti, scavalcando il monumentale Amadeo Amadei fermo a 174 da decenni.
Totti in questo torneo è stato bersagliato da problemi fisici ed ha potuto giocare poche partite ad alti livelli, questa è stata una di queste, dove con una doppietta ha inguaiato ulteriormente il pericolante Lecce.
Con i suoi 175 gol (10 quest’anno) il capitano della Roma è il più grande bomber in attività, con 10 lunghezze su Del Piero, che essendo più vecchio di lui non dovrebbe avere possibilità di superarlo in classifica. Un Del Piero che ultimamente non riesce ad andare a segno con una certa costanza, grazie al contributo opinabile di chi gli dovrebbe fornire la materia prima da trasformare in rete. Un Del Piero sempre più predicatore solitario, capitano di una Juventus irriconoscibile, anche al cospetto dell’Inter, per un big match che ha sancito una volta per tutte la superiorità tecnico-tattica dei futuri campioni d’Italia dell’Inter.
Juventus che con una difesa approssimativa deve subire il ritorno del Milan, mettendo a repentaglio anche la 2^ posizione, cui ci si aggrappava per salvare una stagione che a detta di molti rimane in ogni modo superlativa (semmai, infatti, è l’Inter ad essere stata troppo forte, tenendo ritmi per altri insostenibili, e non la Juventus a demeritare), così come Ranieri, un mister troppo criticato che però non è immune da colpe, insieme alla dirigenza, troppo fiduciosa in giocatori come Poulsen, Marchisio e Molinaro cui avrebbero dovuto “nutrire” molte riserve.
Intanto in zona Champions tiene duro il solerte Genoa di Gasperini, incappato in un k.o. contro la Lazio che senza il contemporaneo scivolone Viola avrebbe potuto rivelarsi fatale per le aspirazioni altisonanti dei grifoni. Approfitta dei due capitomboli la Roma del già incensato Totti, la cui condizione rimane la discriminante cardine di un team non proprio da capogiro. Roma che al momento si barcamena in zona Uefa, con poche lunghezze da gestire su un mini drappello agguerrito composto da Palermo, Lazio e Cagliari, vera rivelazione del campionato dopo il magnifico Genoa.
Da segnalare infine il successo esterno della moribonda Reggina, che mette alle corde la valida Atalanta, tornando a casa con i 3 punti dopo mesi e mesi in cui aveva disconosciuto il successo, interno o esterno che fosse. Fra i marcatori si riappropria della leadership (condivisa con Ibrahimovic) Di Vaio, 20 gol. Alle sue spalle il vuoto, visto che i più vicini, Gilardino e Milito, navigano a quota 16 realizzazioni.
Primi 11 giocatori per numero di reti assolute in Serie A:
1. Silvio Piola 274
2. Gunnar Nordahl 225
3. Giuseppe Meazza 216
4. Josè Altafini 216
- articolo letto 239 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale