Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2007-04-13

Gli outsiders: Domenico Morfeo


Di Morfeo mi rimane impresso un gol, verso la fine degli anni ’90, in cui scartò tre o quattro avversari e poi fece gol: un’azione degna del migliore Maradona. Da allora lo tenni sempre in grande considerazione. Morfeo è nato a Pescina dei Marsi (l’Aquila) il 16 gennaio del 1976.E’ alto 1.70 cm per 67 kg di peso. E’ dunque un normolineo di grande talento, esuberante nei momenti migliori, come del resto nel carattere. Ha esordito nel vivaio dell’Atalanta, che sforna talenti a getto continuo. Da giovanissimo entrò subito nel mirino di numerose squadre. Il suo talento cristallino non è bastato, tuttavia, a farlo giungere ai massimi livelli del calcio italiano, e, di conseguenza, anche di quello internazionale, essendo il nostro un panorama calcistico di prima scelta. Le motivazioni sono da addurre, probabilmente, alla sua discontinuità, comune a molti fantasisti, oltre che, come afferma qualcuno, ad un carattere un po’ ribelle. Si tratta comunque di un giocatore capace, nei momenti di vena, di esibire prodezze da grande campione. Cronologia e squadre in cui ha giocato:
1993-1997 Atalanta 83g. 22 reti
1997-1999 Fiorentina 26g. 5 reti
gen.1999-giu.1999 Milan 11g. 0 reti
set.1999-gen.2000 Cagliari 5g. 1 rete
gen.2000-giu.2000 Verona 10g. 5 reti
2000-2001 Atalanta 17g. 5 reti
2001-2002 Fiorentina 20 g. 2 reti
2002-2003 Inter 17g. 1 rete
dal 2003 al campionato in corso:Parma 93g. 15 reti.feb.(2007) - articolo letto 42 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale