Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2009-04-26

Napoli-Inter: la chiave tattica


Probabili formazioni:
NAPOLI (3-5-2): Bucci; Grava, Contini, Aronica; Montervino, Blasi, Pazienza, Hamsik, Mannini; Lavezzi, Zalayeta. All. Donadoni
INTER (4-3-1-2): Julio Cesar; Santon, Cordoba, Samuel, Chivu; J. Zanetti, Cambiasso, Stankovic; Figo; Balotelli, Ibrahimovic. All. Mourinho
Ultimo appuntamento di cartello al San Paolo. Arriva l’Inter capolista contro la quale il Napoli è chiamato a dare "segnali di vita" ai tanti tifosi che affolleranno l’impianto di Fuorigrotta, con una gara d’orgoglio. Le motivazioni potrebbero spingere gli azzurri a superare le problematiche riscontrate nelle ultime gare e scendere in campo con la grinta, la determinazione e la voglia necessaria per mettere da parte i limiti tecnici e le difficoltà di questo lungo periodo di crisi. Dal punto di vista tattico, l’Inter è solita adottare un gioco attendista volto ad aspettare l’errore avversario e colpire in zona offensiva con la qualità dei singoli calciatori, sempre capaci di sfruttare le indecisioni difensive altrui.
Il Napoli, dal canto suo, può far leva sulla spinta del pubblico e sulla voglia di mettersi in mostra contro le “grandi” dei calciatori partenopei. Tatticamente, l’undici di casa giocherà con il consueto 3-5-2. Mannini dovrebbe tornare a sinistra e dovrebbe essere proprio lui ad appoggiare inizialmente la manovra con Montervino sulla corsia destra più bravo a contenere rispetto al compagno. Gli azzurri cercheranno di giocare con le verticalizzazioni verso Zalayeta e Lavezzi e le sponde di questi a favorire gli inserimenti di Hamsik e Mannini. Il gioco dei partenopei dipenderà molto dai movimenti delle punte e dalla capacità dei centrocampisti di seguirli prontamente.
I nerazzurri avranno una maggiore fisicità al centro della mediana che potrebbe essere arginata, da parte del Napoli, soltanto riproponendo l’aggressività ammirata lo scorso anno contro le “grandi”. La capolista dovrebbe scendere in campo con un 4-3-1-2 puntando ad ottenere la superiorità numerica a centrocampo grazie ai movimenti del trequartista Figo e gli inserimenti di Stankovic. La platea del San Paolo potrebbe essere uno stimolo in più per due calciatori estrosi come Balotelli e Ibrahimovic, capaci di far saltare qualsiasi disegno tattico avversario. Vedremo…
- articolo letto 1017 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale