| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2009-05-17

Altro che Milano Show, la gara si trasforma in passeggiata!


Alla faccia della Milano Show, com'era stata anticipatamente battezzata la 9a tappa, la gara odierna festeggiava i 100 anni del Giro d'Italia che iniziò proprio da Milano. I corridori però avevano fatto sapere agli organizzatori che ritenevano troppo pericoloso il circuito cittadino e ne chiedevano la cancellazione.
Di contro invece sono stati fatti correre ugualmente ma in compenso la classifica ed i tempi rimarranno invariati, ovvero una gara corsa ma che non ha validità ai fini del Giro. I corridori hanno fatto le bizze nei confronti del circuito di 16,5 km che avrebbero dovuto percorrere 10 volte: ovvero 165 km totali.
Partenza da Piazza Duomo, poi corso Buenos Aires, Piazzale Loreto, Via Moscova e infine arrivo in Corso Venezia. Ma il bello è che i ciclisti a 6 giri dal termine si sono fermati proseguendo a passo d'uomo, compatti, sino all'arrivo! A nome di tutti ha parlato Danilo Di Luca che ha spiegato che "oggi non ce la sentiamo di rischiare, il percorso è troppo pericoloso. Chiediamo scusa al pubblico". Probabilmente l'incidente a Horillo ha influito sulla decisione. Il patron del Giro d'Italia, Angelo Zomegnan, non ha condiviso la decisione e furente ha detto "Abbiamo favorito i corridori assestando il tracciato e togliendo possibili ostacoli: non trovo in linea questa posizione presa dai corridori. Nelle prossime ore, prenderemo le nostre decisioni".
- articolo letto 226 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale