Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2009-07-21

Tour de France 2009 - tappa 16: Italiani zero tappe


Sono ancora gli stranieri a farla da padrone. Oggi il Tour sconfinava in Italia (GRAN SAN BERNARDO, Aosta) e perciò un successo italiano a maggior ragione sarebbe stato ben accetto. Confidavamo nella maglia a pois in carica Pellizzotti, ma quest’ultimo si è dovuto accontentare dell’ennesimo piazzamento, vedendo trionfare il fuggitivo di turno Mikel Astarloza, Spagna, a braccia alzate sul traguardo di BOURG SAINT MAURICE, al termine di due salite ed altrettante discese impegnative, da togliere il fiato, sia per la difficoltà che per la pericolosità.
Il gruppo maglia gialla è arrivato pressochè compatto, con l’eccezione dell’australiano Evans, ormai fuori dai giochi. Adesso la Classifica generale, semiinvariata, recita: 1°Contador 2°Armstrong ad 1’37’’ 3°Wiggins a 1’46’’ 4°Kloden 2’17’’ 5°Andy Schleck 2’26’’ 6° Nibali 2’51’’.
Domani è il giorno del tappone: 169,5 km da Bourg Saint Maurice a Le Grand Bornand con 5 salite impegnativa (l’ultima, la Colombiere, ai meno 15). Giovedì la crono di Annecy (40 km) e sabato, dopo una giornata interlocutoria, il Mont Ventoux.
Le città attraversate oggi - Si partiva da Martigny. Martigny è città apprezzata anche dagli amanti della gastronomia. Qui cominciano le coltivazioni specializzate dell’asparago e del pomodoro, ma anche della pera William o dell’albicocca, che sono la base della famose acquavite Morand. Poi, come detto, si sconfinava in Italia, Colle del Gran San Bernardo. Il Colle del Gran San Bernardo (in francese Col du Grand Saint-Bernard) è un valico alpino collocato a 2.473 metri sul livello del mare, tra Aosta e Martigny, in Svizzera. Fin dai tempi dell'Impero Romano, quando sul colle si edificò il tempio dedicato a Giove Pennino,donde l'antico nome "Col de Mont Iuppiter", poi "Col de Mons Joux", il valico costituì un importante via di comunicazione attraverso le Alpi. L’arrivo era a Bourg-Saint-Maurice.
La sua posizione, in prossimità di aree sciistiche fra le più prestigiose al mondo, garantisce a questo luogo di villeggiatura, apprezzato d’estate come d’inverno, una fama mondiale. Bourg-Saint-Maurice – Les Arcs si afferma come destinazione ideale, che unisce qualità di vita, tempo libero e attività all’aria aperta.
- articolo letto 178 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale