| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2009-10-11

Italcalcio ai Mondiali 2010: Azzurri ok, il gioco molto meno


Davanti agli 80.000 del Croke Park gli azzurri di Lippi hanno pareggiato 2-2, agguantando con un turno d'anticipo la qualificazione ai Mondiali Sudafrica 2010. E' stato un match che ha palesato ancora una volta lo spirito guerriero dei verdi di Trapattoni, che per ben 2 volte sono passati in vantaggio (sugli sviluppi di calci piazzati), mettendo a nudo le peculiarità non invidiabili della nostra retroguardia che non fa onore alla nostra tradizione. Il gioco dell'Italia non è consono ad un evento Mondiale che si dovrà necessariamente affrontare con altro piglio e …con altri giocatori, con innesti del tipo Del Piero (se tornerà) e Cassano, con buona pace di Lippi.
Da qui non si scappa, per conferire alla Nazionale un'identità ad hoc, per quintuplicare i titoli iridati, occorrerà aggrapparsi alla fantasia, venendo a patti con l'ostracismo tipico italiano verso i geni alla Baggio o alla Bernardini, usati con parsimonia in maglia azzurra perché esulavano da astrusi schemi.
Inoltre si dovrà porre un freno ai pregiudizi anagrafici, secondo i quali qualsiasi giocatore a prescindere da come si comporti in campo, ad una certa età non debba più mettere piede in Nazionale, un paradosso che ci ricorda i vari Romario, lo stesso Baggio (e Del Piero?) ed un'infinità di mostri sacri del passato e del presente, da Piola a Signori, e probabilmente sino a Ronaldo, malgrado stia facendo faville col Corinthians (19 gol stagionali su 31 match disputati sin qui per il Fenomeno).
Intanto hanno agguantato il pass per il Sudafrica anche la Germania, Danimarca e Serbia. Andranno all'incombenza degli spareggi Francia, Bosnia e Russia. Grande incertezza nel gruppo 3 con Slovacchia, Slovenia, Rep. Ceca e Irlanda del Nord a contendersi i primi due posti al fotofinish. Nel Girone sudamericano staccano il biglietto Brasile, Paraguay e Cile, stenta invece l'Argentina malgrado il successo di stanotte ottenuto al fotofinish in Perù, con gioia irrefrenabile del trainer Maradona.
EIRE-ITALIA 2-2 (1-1)
MARCATORI: 8' Whelan (E); 26' pt Camoranesi (I); 41' St. Ledger, 45' st Gilardino (I).
EIRE (4-4-2): Given; O'Shea, Dunne, St.Ledger, Kilbane; Lawrence, Whelan (25' st Rowlands), Andrews, McGeady (33' st S.Hunt); Keane, Doyle (22' st Best). (Westwood, McShane, Nolan, N.Hunt). All. Trapattoni
ITALIA: (4-2-3-1): Buffon 6; Zambrotta 6, Legrottaglie 5,5, Chiellini 6, Grosso 5,5 (31' st Bocchetti); De Rossi 5,5, Palombo 6 (44' st Pepe); Camoranesi 6,5, Pirlo 6, Di Natale 4 (31' st Gilardino 7); Iaquinta 6. (Marchetti, Gamberini, Gattuso, D'Agostino). All. Lippi
ARBITRO: Hauge (Norvegia).
NOTE: Serata fresca, terreno in buone condizioni. Spettatori: 70.000 circa. Prima della partita osservato un minuto di raccoglimento per ricordare le vittime dell'alluvione in provincia di Messina. Angoli: 5-4 per l'Irlanda. Ammoniti: Whelan (E), De Rossi (I), Best (E). Recupero: 1'; 2'.
- articolo letto 106 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale