| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2009-10-14

Lippi chiude a Cassano e apre a Totti!


Il campionato si è fermato una settimana e le palpitazioni domenicali son venute meno.
Invece di soffrire per il Bari, abbiamo visto trepidanti la Nazionale di Lippi che si è qualificata matematicamente per i Mondiali in Sudafrica nel 2010. Una Nazionale che priva di fantasia si permette il lusso di lasciare a casa il barese Cassano ancora una volta senza alcuna ragione palese.Adesso non voglio soffermarmi sulla questione perché se ne è parlato tantissimo in questi giorni e se ne continuerà a parlare anche nei giorni a venire, ma vorrei evidenziare come adesso Totti apre la porta ad un’eventuale convocazione in vista del prossimo torneo.
La mia posizione è ferrea. Non condivido un’eventuale convocazione di Totti, che è si un campione indiscutibile, ma che ha rifiutato la maglia azzurra già più volte per vari motivi. La maglia azzurra va sudata, bramata e conquistata in campo e con la disponibilità.
Antonio Cassano ambisce ad indossarla e fino ad oggi Marcello Lippi non lo ha mai considerato mentre Francesco Totti sembrerebbe volerla mettere solo nelle partite più interessanti, magari contro il Brasile, Argentina o Spagna per avere più lustro personale. Forse per quest'ultimo le porte potrebbero essere ancora aperte mentre sembrano chiude per il "fantantonio". Assurdo.
Queste sono le contraddizioni del popolo italiano, tanto bello ma altrettanto misterioso, che ha la caratteristica di complicarsi la vita anche nelle cose più semplici.
Adesso all’Italia tocca sperimentare qualcosa, Mercoledì sera, in una partita inutile contro Cipro e poi tutti noi ci rituffiamo nel tanto amato campionato italiano.
Il Bari questa volta va a Verona per affrontare il Chievo delle meraviglie. Ventura sembrerebbe avere dei problemi di formazione. Non potrà schierare due uomini chiave, S.Masiello e Rivas, e non ha sostituti che possano consentire al Bari di poter sopperire alla loro assenza. Al di la dell’aspetto tecnico e tralasciando quello tattico vorrei soffermare l’attenzione su quanto ha detto il preparatore atletico dei biancorossi in un’intervista quest’oggi. Secondo Innocenti la sosta non gioverebbe al Bari che vista l’andamento positivo della squadra avrebbe dovuto battere il ferro finchè è caldo invece di farlo raffreddare.
Una domenica di riposo ha consentito a Ventura di riordinare le idee e di lavorare su quei giocatori che erano in ritardo di preparazione. Adesso bisogna capire se il Bari riuscirà a sbloccare la situazione in attacco o se invece persisterà l’astinenza dal gol di Barreto e compagni. Eugenio Fascetti, l’ex allenatore del Bari, ha detto che forse sarebbe stato meglio perdere a Milano per poi vincere contro il Catania. Il Bari in effetti si troverebbe con un punto in più e ben tre di vantaggio su una diretta concorrente per la salvezza. Certi risultati danno lustro ma alla fine quello che conta sono i punti e non gli applausi.
- articolo letto 127 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale