| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2009-12-28

Storia delle Olimpiadi Invernali: da Grenoble a Lake Placid


GRENOBLE (FRANCIA) 1968
In Francia la Norvegia torna a dettar legge e si aggiudica di gran carriera il medagliere. Ottimo 4° posto per l’Italia che si avvale di ben 4 Ori: con Franco Nones (Sci nordico), Erika Lechner (Slittino), Luciano De Paolis-Eugenio Monti (Bob), Mario Armano, Luciano De Paolis, Eugenio Monti, Roberto Zandonella (Bob). Jean-Claude Killy (Francia, sci alpino) come Toni Sailer alle Olimpiadi di Cortina, vince tutte e tre le medaglie d'oro in palio nelle gare maschili.

SAPPORO (GIAPPONE) 1972
L’Unione Sovietica torna a dettar legge nel medagliere, aggiudicandeselo davanti alla Germania EST. Protagonista assoluta della kermesse sarà G.Kulakova che nel Fondo vincerà tutte e tre le medaglie d’Oro nelle gare riservate alle donne. In ambito maschile fa parlare di se l’olandese A.Schenk che nel pattinaggio velocità si aggiudica 3 Ori. È una rassegna da ricordare anche per la rappresentativa italiana che fa sui 2 Ori, 2 Argenti ed 1 Bronzo. I metalli più pregiati se li aggiudicano il mitico Gustav Thoeni nello Sci Alpino e la coppia Paul Hildgartner-Walter Plaikner (Slittino); Argenti ancora per Thoeni ed il poker d’assi Gianni Bonichon, Corrado Dal Fabbro, Nevio De Zordo, Adriano Frassinelli (Bob); infine il bronzo se lo accaparra Rolando Thoeni (Sci alpino), per un 8° posto nel medagliere di assoluto rispetto.

INNSBRUCK (AUSTRIA) 1976
Originariamente, i Giochi avrebbero dovuto essere ospitati da Denver (Stati Uniti d'America), ma il 15 novembre 1972 la città dovette rinunciare all'organizzazione per i timori dell'opinione pubblica sui costi troppo alti e sugli eventuali impatti ambientali delle nuove strutture da realizzare. Così fu assegnata ad Innsbruck l'organizzazione dei Giochi. L’URSS domina ancora il medagliere davanti alla Germania EST mentre l’Italia si conferma ai vertici con 1 Oro conquistato da Piero Gros (Sci alpino), 2 Argenti acquisiti da Gustavo Thoeni e Claudia Giordani (Sci alpino) ed 1 Bronzo con Herbert Plank (Sci alpino).

LAKE PLACID (USA) 1980
L’URSS è ormai abbonata alla 1^ piazza nel medagliere, anche se stavolta rischia di intaccare il primato a causa dell’arrembante Germania Orientale. Codesta edizione registra l’epica impresa di Eric Heiden (USA, pattinaggio): è il dominatore assoluto delle gare di velocità, vincitore di tutte e cinque le medaglie d'oro in palio!!! Attestazione d’imperiosità per Aleksandr Tikhonov (URSS, biathlon) che vince il suo quarto oro olimpico consecutivo. Magro bottino per noi che ci accaparreremo solo 2 argenti nello slittino con la coppia Karl Brunner- Peter Gschnitzer e Paul Hildgartner.
- articolo letto 441 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale