Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2009-12-31

Storia delle Olimpiadi Invernali: da Lillehammer a Nagano


LILLEHAMMER (NORVEGIA) 1994
Se l’edizione precedente poteva sembrare incredibile, beh, quella che ci apprestiamo a raccontare ha assunto i contorni della fantascienza, essendoci spinti oltre ogni realistica possibilità. Alla fine conteremo addirittura 7 Ori, 5 Argenti e 8 Bronzi, attestandoci al 4° posto nel medagliere soggiogato dalla Russia. Ma ecco elencati i nostri splendidi allori, dove spicca il bis della Di Centa:
ORO 7:
Manuela Di Centa (Sci nordico)
Manuela Di Centa (Sci nordico)
Marco Albarello, Maurilio De Zolt, Silvio Fauner, Giorgio Vanzetta (Sci nordico)
Deborah Compagnoni (Sci alpino)
Gerda Weissensteiner (Slittino)
Kurt Brugger, Wilfried Huber (Slittino)
Maurizio Carnino, Orazio Fagone, Hugo Herrnhof, Mirko Vuillermin (Short track)
ARGENTO 5: Manuela Di Centa (Sci nordico)
Manuela Di Centa (Sci nordico)
Alberto Tomba (Sci alpino)
Norbert Huber, Hansjorg Raffl (Slittino)
Mirko Vuillermin (Short track)
BRONZO 8: Marco Albarello (Sci nordico)
Stefania Belmondo (Sci nordico)
Silvio Fauner (Sci nordico)
Stefania Belmondo, Manuela Di Centa, Gabriella Paruzzi, Bice Vanzetta (Sci nordico)
Isolde Kostner (Sci alpino)
Isolde Kostner (Sci alpino)
Armin Zoeggler (Slittino)
Guenther Huber, Stefano Ticci (Bob)
Fra i protagonisti non italici non possiamo esimerci dal ricordare Johann Olav Koss (Norvegia, pattinaggio): che vince tre medaglie d'oro nelle gare di velocità, stabilendo in ognuna il record del mondo.

NAGANO (GIAPPONE) 1998
Rispetto a 4 anni fa gli azzurri escono fortemente ridimensionasti, ma se si rapporta il bottino alla storia, beh, è stata sicuramente un’ottima kermesse. D’altra parte come scordare l’Oro della coppia Guenther Huber- Antonio Tartaglia (Bob) e di Deborah Compagnoni (Sci alpino)?
Completano l’opera 6 argenti acquisiti con Pieralberto Carrara (Sci nordico) Stefania Belmondo (Sci nordico) Marco Albarello, Silvio Fauner, Fabio Maj, Fulvio Vabusa (Sci nordico) Deborah Compagnoni (Sci alpino) Thomas Prugger (Snowboard) Armin Zoeggeler (Slittino) ed i bronzi di Silvio Fauner (Sci nordico) Stefania Belmondo, Manuela Di Centa, Karin Moroder, Gabriella Paruzzi (Sci nordico). La Germania si aggiudica il medagliere davanti alla Norvegia. In ambito estero entra nel mito dello sport Bjørn Dæhlie (Norvegia, sci di fondo): vincendo tre medaglie d'oro, porta complessivamente a dodici medaglie (di cui otto d'oro) il suo palmarès olimpico e tuttora è l'atleta più medagliato della storia dei Giochi olimpici invernali.
- articolo letto 612 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale