Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2010-02-10

Bordon: «Amelia ai mondiali? Le somme si tireranno alla fine»


Se nella prima metà del campionato quella genoana era la difesa più perforata del campionato, in questo periodo della stagione sono stati compiuti grandi progressi. Oltre ad essere migliorata la retroguardia stessa, anche il portiere Marco Amelia ha acquisito autostima e convinzione nei propri mezzi. Nelle ultime gare l'ex palermitano ha abbassato la saracinesca e per gli avversari la porta è diventata stregata. Come nella partita con il Chievo, con Amelia che si è sempre fatto trovare pronto quando è stato chiamato in causa. Per analizzare l'ottimo periodo dell'estremo difensore rossoblù, PianetaGenoa1893.net ha intervistato in esclusiva Ivano Bordon, preparatore dei portieri della nazionale maggiore. «Il portiere del Genoa si sta comportando bene e sta disputando un buon campionato», ha dichiarato Bordon. Passati ormai i momenti di incomprensione con il tecnico Gasperini e terminata la fase di ambientamento, per Amelia è tornato di moda il discorso "azzurro". «Non si può ancora dire - ha commentato -. Le percentuali non si fanno ora in quanto le decisioni si prendono alla fine. Sicuramente continuerò a vedere le partite per monitorare i vari portieri: questo è il mio compito, ma la lista dei convocati è di competenza di Lippi».
Domenica, tra le gare di campionato, spicca Juventus-Genoa: una grande sfida tra due portieri campioni del mondo. «Buffon lo si conosce: non lo scopriamo ora - ha affermato Ivano Bordon -. Anche Amelia ha sfoderato delle buone prestazioni. Saranno impegnati entrambi nel corso della gara».
Il Genoa ha un buon repertorio di portieri. A Mattia Perin, già da tempo nel giro delle nazionali giovanili, si è aggiunto il promettente Alberto Frison, prelevato dal Vicenza durante il mercato di gennaio. «Sono due ragazzi interessanti - ha dichiarato -. Perin ha buone qualità: se raggiungerà la piena maturità fisica potrà fare molto bene. Frison, invece, è già molto prestante fisicamente. E' un buon terzo portiere ed è giovane». Infine un appello di Bordon alle società italiane: «Ora ci sono più portieri italiani rispetto agli anni passati. Le società devono puntare su di loro e non andare a cercare estremi difensori all'estero. In questo modo i "nostri" estremi difensori hanno la possibilità di mettersi in luce e dimostrare il loro valore».
- articolo letto 173 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale