Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2010-02-19

I segreti del CSKA Mosca


Nel 2009 ci sono voluti tre allenatori per ottenere il passaggio agli ottavi di Champions League. In questa edizione il CSKA ha superato per la prima volta la fase a gironi, riuscendoci sotto la guida di Slutskiy. La sua carriera agonistica è finita ancor prima di cominciare: infortunio a 18 anni e carriera finita. Questo allenatore è stato scovato dal Krylya Sovetov, squadra che ha lasciato nello scorso ottobre per andare a rimpiazzare lo spagnolo Juandre Ramos, il quale aveva rimpiazzato, a sua volta, il brasiliano Zico alla Vigilia della Champions League. Appena arrivato, però, aveva conquistato la Supeercoppa di Russia contro il Rubin Kazan.
Secondo in campionato nel 2008, con il brasiliano Vagner LOve capocannoniere nel 2009 il CSKA Mosca ha agguantato per miracolo il quinto posto e quindi la possibilità di giocare nelle ex Coppa Uefa. Nel frattempo, però, ha perso il nazionale Yuri Zhirkov, ceduto al Chelsea, oltre a Love. Due assenze pesantissime che non hanno avuto adeguati rimpiazzi: Gonzales si è infortunato, Guilherme non è mai stato all'altezza come Ouwo Moussa Maazou.
Slutskiy si affida ad un 4-2-3-1 con il ceco Necid nel ruolo di centroavanti. Con quattro passaggi vincenti, Necid si presenta come il miglior uomo assist in questo momento insieme a Luis Fabiano. Il capocannoniere è ,però, Milos Krasic, da poco eletto calciatore serbo dell'anno. Pur giocandio sulla fascia, infatti, a segnato 4 reti. Il CSKA dovrà fare contro il Siviglia e nulla è scontato.
- articolo letto 87 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale