Area Tecnica Calcio
Tattica Calcio
Tutto Fantacalcio
 
| Home |  Serie A  | Serie BCalciomercato Curiosità  |  Nazionale Storie dei Campioni | Formazioni | Archivio News |      
2007-11-14

Un testimone evidenzia le bugie dell'agente Spaccarotelle


"Piango per quel ragazzo e per la sua famiglia", "Due famiglie rovinate, quella di Gabriele e la mia"...queste le parole con cui l'agente che ha ucciso Gabriele si difende. Ma sopratutto si vuole scagionare con queste "Non ho mirato a niente, non ho puntato nessuno. Ero almeno a duecento metri, come avrei potuto? Il primo colpo l'ho sparato in aria e il secondo m'è partito mentre correvo, accidenti a me. Adesso lo so, sono rovinato". BUGIE! Infatti le parole che escono il giorno dopo per coprire la verità sono contestate da un agente di viaggio che era nella stazione di servizio dove l'agente ha sparato. La descrizione di quanto avvenuto lo vede sparare un primo colpo in aria e l'altro con ENTRAMBE LE MANI TESE IN AVANTI, MIRANDO! Questa è la prova provata che il Rambo in questione sta cercando di infangare le indagini perchè come da lui detto la sola cosa che lo interessa è che ora è rovinato! Guai a criminalizzare la polizia, certo che, se i colleghi lo difendono a spada tratta.. - articolo letto 884 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale