| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
2007-12-17

La fine di un ciclo


C'é ancora una piccola, fioca speranza, per i tifosi giallorossi ed è rappresentata dalla voglia del Milan, campione del mondo, di dimostrare di esserci, domenica nel derby. Se l'Inter passeggerá su di loro, come con le altre, addio scudetto. Ancora Cruz incredibile cecchino. Ieri per fortuna che ci ha pensato Rosina a fermare Di Michele davanti alla porta di Doni. C'é anche chi recrimina su un possibile rigore su Vucinic. Puó essere, ma il resto? Vogliamo parlare dell'ennesima scialba prestazione di una squadra prigioniera dei suoi schemi? Dovessero arrivare Ibraimovic e Ronaldinho, Spalletti li piazzerebbe nel suo modulo. Chissá se sulla sinistra. Scherzi a parte, questa é una stagione rischiosa per i giallorossi, il campionato si allontana, il secondo posto non é una certezza, tutt'altro. Rimangono Champions e Coppa Italia. Raggiungere nuovamente la seconda, sarebbe riduttivo. Non voglio oggi stare a parlare di Giuly, Cicinho, Mancini e Mexes. Sarebbe noioso. Mi piace fare una riflessione diversa, per gettare le basi per il nuovo, senza abbandonare il presente. Spalletti ha terminato il suo ciclo. Come tutti dopo essere salito in vetta ha iniziato la seconda fase, la discesa. Ora se la dirigenza é lungimirante, ma visto l'acquisto di Cicinho...... , puó fin da ora gettare le basi per il futuro. Ieri il Milan é diventato campione del mondo, Ancelotti ha conquistato anche quest'ultimo traguardo. Io credo che una nuova sfida per lui sarebbe quello che ci vuole. E Roma é casa sua. Troverebbe una squadra pronta al suo modulo, con Totti affiancato da una spalla che gli diminuirebbe il raggio d'azione e le fatiche di oggi. Con un centrocampo che con De Rossi e Pizarro, Aquilani e Taddei, Perrotta e Brighi , sarebbe pronto al suo rombo. E farei rientrare alla base anche Galloppa e Cerci. Il presente sta nell'intelligenza di Spalletti, che non puó non capire che qualcosa vá cambiato. Magari anche con qualche intervento di mercato, tipo la cessione di Mancini e l'acquisto di una punta. Quagliarella é impossibile? - articolo letto 50 volte

archivio news



Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale