| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
ANALISI TECNICO-TATTICA DI: INTER - CHELSEA 2-1
CHAMPION'S LEAGUE STAGIONE 2009/2010 (ANDATA DEGLI OTTAVI DI FINALE)
"INTERNAZIONALE"
a cura di Gabriele Aielli

L'Inter si dispone con un sistema 4-3-1-2 come da figure, contro un Chelsea che si schiera con il solito albero di Natale "ancelottiano" 4-3-2-1.

Partita equilibrata in tutti i suoi aspetti tranne che nel possesso palla, tutto a favore del Chelsea 58% contro il 42% dell'Inter.

Entrambe le squadre hanno fatto notare poca organizzazione sul pressing, poco movimento senza palla da parte del Chelsea che ha però sopperito con il possesso palla.

L'Inter invece con un atteggiamento basso per poi fare la partita con le ripartenze. Comunque il risultato della gara è stato giusto per quello che le squadre hanno espresso in campo.

Nelle figure riportate sotto verranno illustrati alcuni aspetti tattici della partita di San Siro.
CONTRAPPOSIZIONE DELLE SQUADRE
Tattica Roma - Milan

Chelsea London
CHELESEA (4-3-2-1): Cech (17' st Hilario); Ivanovic, Carvalho, Terry, Malouda; Ballack, Mikel, Lampard; Kalou (33' st Sturridge), Drogba, Anelka.
A disposizione: Bruma, Alex, Belletti, J. Cole, Borini.
Allenatore: Ancelotti

NELLA FASE DI POSSESSO: IL CHELSEA PUR SFRUTTANDO IL POSSESSO PALLA SI E' RESO POCO PERICOLOSO SOTTO PORTA.

KALOU SI E' RESO PERICOLOSO IN ALCUNE CIRCOSTANZE PERCHE' SI E' MOSSO TRA LA SECONDA E TERZA LINEA DELL'INTER, SENZA DARE PUNTI DI RIFERIMENTO. I DUE ESTERNI DIFENSIVI IVANOVIC E MALOUDA SI SONO PROPOSTI CON CONTINUITA' MA SOPRATTUTTO PER CREARE SUPERIORITA NUMERICA A CENTROCAMPO (5<3) COME SI PUO' NOTARE DALLE FRECCE.

NELLA FASE DI NON POSSESSO: INVECE, IL CHELSEA, SUBISCE SULLA LINEA DIFENSIVA SIA PER CARATTERISTICHE TECNICHE (LENTI) CHE PERCHE' POCO PROTETTA DAL CENTROCAMPO (LINEE TROPPO LONTANE).
CONTRAPPOSIZIONE DELLE SQUADRE
Analisi partita Roma - Milan
Fc Internazionale
INTER (4-3-1-2): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Zanetti; Stankovic (39' st Muntari), Cambiasso, T. Motta (13' st Balotelli); Sneijder; Eto’o (22' st Pandev), Milito.
A disposizione: Toldo, Cordoba, Mariga, Quaresma.
Allenatore: Mourinho
NELLA FASE DI POSSESSO: L'INTER ATTACCA CON I LANCI LUNGHI PER POI COSTRUIRE SULLA SECONDA PALLA. LA CATENA DI DESTRA E' PARSA PIU' OFFENSIVA SIA PER CARATTERISTICHE FISICHE INDIVIDUALI CHE PER SPAZI LASCIATI DAL CHELSEA (ZONA TRATTEGGIATA AZZURRA).
NELLA FASE DI NON POSSESSO: INVECE L'INTER E' RIMASTO SEMPRE EQUILIBRATO ABBASSANDOSI MOLTO CON LA SECONDA E TERZA LINEA. NON DANDO PROFONDITA' AL CHELSEA, COME SI PUO' NOTARE IN FIGURA I TRE CENTROCAMPISTI INTERISTI GIOCANO SUI PUNTI DI RIFERIMENTO (CERCHI ROSSI) MENTRE CAMBIASSO FUNGE DA SCHERMA DAVANTI ALLA DIFESA.
Ami allenare? Misura la tua abilità di saper leggere le partite con gli altri allenatori
-> clicca qui per lasciare la tua personale analisi
Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale