| Calciomercato |  Formazioni ufficiali  | PronosticiCuriosità e statisticheArea TecnicaStorie di CampioniVideo  |  Sport |
 
| Home |  Serie A  | Partite di oggiDiretta delle partite   Risultati liveFantacalcio  |  Probabili formazioniCalcio in tvCalcio News |
ANALISI TECNICO-TATTICA DI: MARSIGLIA - MILAN 1-2
CHAMPION'S LEAGUE 2009/2010 (1°TURNO)
"EUROPIPPO"
a cura di Gabriele Aielli

Il Milan di Leonardo si presenta con il modulo di gioco abituale 4-3-1-2.

Il Marsiglia adotta lo stesso sistema di gioco ma con caratteristiche completamente diverse.

Nella prima parte della gara il Milan sembra più equilibrato nella fase di non possesso.

Nel secondo tempo il Marsiglia sembra più determinato raggiungendo il pareggio meritatamente.

Galvanizzato dal pareggio e dalla grossa spinta del pubblico il Marsiglia è devastante e rischia anche di passare in vantaggio.

Nella parte finale il Milan pur rischiando tantissimo vince la partita grazie alla seconda marcatura di Inzaghi.

CONTRAPPOSIZIONE DELLE SQUADRE
Tattica Olympic Marsiglia - Milan


MILAN (4-3-1-2):
Storari; Oddo, Nesta, Thiago Silva, Zambrotta; Flamini, Pirlo, Ambrosini (12'st Gattuso); Seedorf (48'st Abate); Pato, Inzaghi (41'st Huntelaar).
All: Leonardo

NELLA FASE DI POSSESSO: IL MILAN, HA SFRUTTATO TUTTA L’AMPIEZZA DEL CAMPO CON LE SPINTE E GLI APPOGGI DEI DUE ESTERNI BASSI ZAMBROTTA E ODDO.
SULLA PRIMA LINEA INVECE GLI ATTACCHI SI SONO OTTENUTI MAGGIORMENTE CON LE ROTAZIONI ESTERNE DI PATO E I TAGLI DI INZAGHI E SEEDORF (FRECCE ROSSE).

NELLA FASE DI NON POSSESSO:
INVECE, IL MILAN, NEL PRIMO TEMPO E’ APPARSO PIU’ EQUILIBRATO RISPETTO ALLE ULTIME USCITE.
NEL SECONDO TEMPO SUBISCE SULLE ZONE LATERALI PERCHE' LENTA NELLA TRANSIZIONE NEGATIVA SIA PER CARATTERISTICHE INDIVIDUALI CHE PER LA PREDISPOSIZIONE DEL SISTEMA DI GIOCO. NON RIESCE A COPRIRE L’AMPIEZZA, LASCIANDO I PROPRI ESTERNI DIFENSIVI NELL’1<1 AVVERSARIO PER POI SUBIRE I CROSS LATERALI.
CONTRAPPOSIZIONE DELLE SQUADRE
Analisi partita Marsiglia - Milan

MARSIGLIA (4-3-1-2):
Mandanda; Kabore, Diawara, Heinze, Taiwo; Cissè (43'st Fernando Morientes), M'Bia, Cheyrou; Lucho Gonzalez (30'st Ben Arfa); Niang, Brandao.
All: Deschamps
NELLA FASE DI POSSESSO: IL MARSIGLIA ATTACCA SOPRATTUTTO SULLE ZONE ESTERNE. NELLA PARTE FINALE DELLA GARA I FRANCESI METTONO IN DIFFICOLTA’ I ROSSONERI CON CONTINUI CAMBI DI GIOCO, SFRUTTANDO, COME GIA’ SOTTOLINEATO LE FASCIE LATERALI.
(FRECCE AZZURRE).

NELLA FASE DI NON POSSESSO: INVECE IL MARSIGLIA SEMBRA PIU’ EQUILIBRATO NONOSTANTE ABBIA SCHIERATO UNA SQUADRA OFFENSIVA. SUBISCE SUGLI INTERSPAZI CENTRALI ESTERNI DIFENSIVI E SUGLI INSERIMENTI CENTRALI DEL TREQUARTISTA. SOPRATTUTTO SULLA ZONA DI TAIWO SI SONO CREATI DEGLI SPAZI.
Ami allenare? Commenta anche tu la sfida di Champion's League. Misura la tua abilità di saper leggere le partite con gli altri allenatori
-> clicca qui per lasciare la tua personale analisi
Calciomagazine.net© - Edizione Sportiva del Periodico L'Opinionista
n. reg. Trib. Pescara n.08/08 dell'11/04/08. Iscrizione al ROC n°17982 del 17/02/2009 - p.iva 01873660680
tutti i diritti sono riservati - vietata ogni riproduzione anche se parziale