Atalanta, Percassi: “Siamo pronti a tenere tutti ma..”

109

Atalanta, Percassi: "Siamo pronti a tenere tutti ma.."

Le parole del presidente dell’Atalanta Percassi nel corso di un’intervista esclusiva concessa ai microfoni di Sportmediaset.

BERGAMO – Antonio Percassi, presidente dell’Atalanta, ha rilasciato un’intervista esclusiva ai microfoni di Sportmediaset all’indomani della dolorosa eliminazione in Champions della Dea. Queste le sue parole: “Siamo orgogliosissimi di quello che la squadra ha fatto. Non c’è amarezza, perché ci siamo resi conto di aver fatto una cosa fantastica. Anche col Psg abbiamo dimostrato che la squadra in crescita. Siamo andati all’università del calcio ed eravamo qui per imparare. Abbiamo perso all’ultimo miglio. Peccato, perché i ragazzi meritavano di vincere, anche se il Psg ha avuto delle occasioni importanti per segnare e vincere prima. E’ importante aver capito che l’Atalanta può competere a questi livelli. A fine gara sono andato negli spogliatoio per ringraziare la squadra per aver fatto una grande partita e ho promesso anche un premio”. 

Il patron orobico ha, poi, aggiunto: “L’obiettivo è migliorarci. Non è facile, ma c’è tutto uno staff che sta lavorando in questo senso e poi col mister decideremo eventualmente quali nuovi giocatori andare a prendere per migliorare la rosa attuale. Ci saranno diversi giocatori nel mirino, non solo Zapata. Noi faremo di tutto per tenerli a meno che non ci siano cifre impossibili da rifiutare. L’obiettivo è mantenere i migliori e integrarli con altri”. Su Ilicic ha aggiunto: “Sarà un grande acquisto per la prossima stagione… Sta migliorando e speriamo di averlo a disposizione a inizio campionato. E’ un grandissimo giocatore e abbiamo sentito la sua mancanza. Trovare un vice-Ilicic è facile a parole, ma concretamente è molto difficile e ci stiamo lavorando”. 

E, infine, una battuta sul nuovo stadio: “Se riusciremo a giocare la prossima Champions a Bergamo?. E’ un altro obiettivo importante e stiamo lavorando per centrarlo. Stiamo facendo il possibile credo che probabilmente ce la faremo. E’ stato un anno drammatico. Il popolo bergamasco ha subito un enorme dolore, L’Atalanta è servita a far passare un’ora e mezza di svago per provare a tornare alla normalità. Non è stato facile perché il nostro popolo è stato colpito duramente. Abbiamo sentito la mancanza dei nostri tifosi e spariamo che possano tornare presto ad aiutarci”.

Articoli correlati