Cesena – Teramo 2-0: in gol Pierini e Caturano

1257

Cesena Teramo cronaca diretta live risultato in campo reale

La partita Cesena – Teramo del 6 marzo 2022 in diretta: formazioni e tabellino in tempo reale. Dove vedere in tv e streaming la gara valida per la trentesima giornata di Serie C 2021/2022

CESENA – Domenica 6 marzo, alle ore 17.30, allo Stadio “Dino Manuzzi”, andrà in scena Cesena – Teramo, gara valida per la trentesima giornata del Girone B di Serie C 2021/2022. I romagnoli vengono dalla sconfitta esterna per 2-0 contro il Pontedera e sono terzi a quota 52 punti, con un cammino di quattordici partite vinte, dieci pareggiate e cinque perse; trentanove le reti segnate e ventidue quelle incassate. Il bilancio del Cesena nelle ultime cinque partite giocate é di due vittorie, un pareggio e due sconfitte con otto gol fatti e cinque subiti. Gli abruzzesi Gli abruzzesi sono reduci dal successo casalingo in rimonta contro il Grosseto e sono dodicesimi, a pari merito con la Lucchese, con 33 punti, frutto di otto vittorie, nove pareggi e dodici sconfitte; trentuno gol fatti e quarantotto subiti. Nelle ultime cinque sfide hanno ottenuto due successi, due pareggi e una sconfitta siglando nove reti e incassandone otto. All’andata, lo scorso 23 ottobre, finì 0-4 in favore del Cesena. La gara sarà diretta dal sig. Domenico Mirabella di Napoli, coadiuvato dagli assistenti, i sigg. Fabrizio Ricciardi di Ancona e Vittorio Consonni di Treviglio, quarto ufficiale il sig. Nicolò Dorillo di Torino.

Tabellino

CESENA: Nardi M., Ardizzone F. (dal 16′ st Ilari C.), Berti T. (dal 16′ st Brambilla A.), Bortolussi M. (dal 39′ st Shpendi C.), Candela A., Caturano S. (dal 24′ st Frieser D.), Ciofi A., Favale G., Gonnelli L., Pierini N. (dal 39′ st Pogliano C.), Steffe D.. A disposizione: Benedettini E., Bizzini A., Allievi N., Brambilla A., Frieser D., Ilari C., Pogliano C., Shpendi C., Shpendi S.

TERAMO: Perucchini F., Arrigoni A., D’Andrea F., Fiorani M. (dal 20′ st Viero F.), Hadziosmanovic C., Iacoponi S., Lombardo M. (dal 20′ st Mordini D.), Malotti M. (dal 36′ st Montaperto G.), Pinto P., Rosso S. (dal 20′ st De Grazia L.), Soprano M.. A disposizione: Agostino G., D’Ambrosio C., Cisco A., Codromaz R., De Grazia L., Forgione C., Furlan R., Montaperto G., Mordini D., Ndrecka A., Papaserio G., Viero F.

Reti: al 4′ pt Pierini N. (Cesena), al 7′ st Caturano S. (Cesena).

Ammonizioni: al 35′ pt Ardizzone F. (Cesena), al 26′ st Ilari C. (Cesena), al 37′ st Ciofi A. (Cesena) al 40′ st Montaperto G. (Teramo), al 43′ st D’Andrea F. (Teramo), al 45′ st Viero F. (Teramo).

Formazioni ufficiali di Cesena – Teramo

CESENA (4-3-2-1): 33 Nardi, 2 Candela, 27 Gonnelli, 15 Ciofi, 30 Favale; 5 Steffè, 8 Ardizzone, 14 Berti; 10 Pierini, 9 Caturano; 20 Bortolussi. A disposizione: 22 Benedettini, 34 Bizzini, 6 Brambilla, 16 Ilari, 28 Pogliano, 31 Frieser, 35 Allievi, 44 Shpendi C., 45 Shpendi S. Allenatore: Viali.

TERAMO (3-4-3): 32 Perucchini, 30 Iacoponi, 5 Soprano (Vk), 18 Pinto; 11 Lombardo, 6 Arrigoni (K), 28 Fiorani, 2 Hadziosmanovic; 7 Malotti, 17 D’Andrea, 20 Rosso. A disposizione: 12 D’Ambrosio, 22 Agostino, 3 Ndrecka, 8 Viero, 14 Mordini, 15 Codromaz, 23 De Grazia, 25 Papaserio, 26 Cisco, 27 Furlan, 29 Forgione, 33 Montaperto. Allenatore: Cupi (squalificato Guidi).

I convocati del Teramo

PORTIERI: 22 Agostino, 12 D’Ambrosio, 32 Perucchini.
DIFENSORI: 15 Codromaz, 27 Furlan, 2 Hadziosmanovic, 30 Iacoponi, 14 Mordini, 3 Ndrecka, 18 Pinto, 5 Soprano.
CENTROCAMPISTI: 6 Arrigoni, 23 De Grazia, 28 Fiorani, 29 Forgione, 11 Lombardo, 25 Papaserio, 8 Viero.
ATTACCANTI: 26 Cisco, 17 D’Andrea, 7 Malotti, 33 Montaperto, 20 Rosso.

Le dichiarazioni di Viali alla vigilia

“Una squadra terza in classifica non può stare male dal punto di vista psicologico: è orgogliosa di aver fatto tutti questi punti ma allo stesso tempo consapevole di dover fare meglio per mantenere questa posizione. E’ normale che steccare la partita col Pontedera abbia fatto girare le scatole, ma nessuno avrebbe scommesso un euro su una situazione di classifica a questo punto, quindi mentalmente stiamo bene, mentre dal punto di vista fisico dobbiamo assolutamente recuperare. In altre partite in cui abbiamo perso, anche meritatamente, ci siamo sempre giocati la gara, penso ad esempio a quanto accaduto a Chiavari, col Pontedera invece la percezione era che non avessimo forza per ribaltarla: sarebbe servita un’intensità che non avevamo, perché siamo arrivati alla fine del ciclo esausti. A me non piace piangermi addosso, ma ci siamo giocati il mese più intense con otto o nove assenze e l’abbiamo pagata. Ora ricomincia un finale di campionato abbastanza regolare e la priorità è quella di tornare ad alzare il livello del gruppo, sia sotto il profilo numerico che qualitativo”.

Le dichiarazioni di Guidi alla vigilia

«Lavoriamo tutta la settimana per provare a portare a casa un risultato che è figlio della nostra prestazione. Ce la giocheremo in una cornice stimolante, contro un avversario di grande qualità e individualità di spessore. Rispetto alla gara di andata, una scoppola certamente formativa, è cambiato il momento temporale, gli interpreti, a gennaio sono arrivati innesti che hanno aumentato il tasso d’esperienza e, nelle difficoltà, ora riusciamo anche a capovolgere un risultato. Partire in svantaggio non è, però, sempre sinonimo di approccio sbagliato, molte volte sono gli episodi a fare la differenza, solo con l’Imolese di recente abbiamo avuto un atteggiamento passivo, a Gubbio e Viterbo sono stati due calci piazzati a sbloccare la gara. Il Cesena viene dalla sconfitta di Pontedera, mi aspetto pertanto una squadra vogliosa di riscatto, è una delle compagini più dinamiche dell’intera Serie C, sono pericolosi in tanti modi differenti, danno pochi punti di riferimento. Iacoponi? Ogni giorno che passa si sente meglio. Ho un piccolo dubbio riguardo Agostino, vedremo domattina se sarà della partita o meno, mentre un’alternativa a Rossetti, intesa come struttura fisica, non c’è, quindi chiunque lo dovesse sostituire deve interpretare quello spazio in maniera intensa. Dovremo avere coraggio, al di là del sistema di gioco scelto, non dobbiamo commettere l’errore di schiacciarci troppo dietro, perché in quel modo diventi succube degli avversari: ogni partita la prepariamo per vincere, perché una vittoria è sempre meglio di due pareggi, d’altronde il ruolino di marcia praticamente identico tra casa e trasferta lo conferma. La mia squalifica dopo quella d’andata? Evidentemente era destino che contro il Cesena in panchina sedesse Cupi».

La presentazione del match

QUI CESENA – Formazione rimaneggiata per Viali viste le indisponibilità di Allievi, Rigoni, Missiroli, Mulé, Zecca e Tonin. Probabile modulo 4-3-2-1 con Nardi tra i pali e con Candela, Ciofi, Pogliano e Favale a formare il blocco difensivo. A centrocampo Steffé, Brambilla e Ardizzone. Sulla trequarti Bortolussi e Pierini, di supporto all’unica punta Pittarello.

QUI TERAMO – Mancheranno Bernardotto e Rossetti per squalifica. Per la squadra di Guidi, che non sarà in panchina in quanto fermato dal Giudice Sportivo, probabile modulo 3-5-2 con Perucchini in porta e retroguardia formata da Iacoponi, Soprani e Pinto. In cabina di regia Viero, Hadziosmanovic e De Grazia; sulle corsie esterne Arrigoni e Mordini. Davanti Rosso e D’Andrea.

Le probabili formazioni di Cesena – Teramo

CESENA (4-3-2-1): Nardi; Candela, Pogliano, Ciofi, Favale; Steffè, Brambilla, Ardizzone; Bortolussi, Pierini; Pittarello. Allenatore: William Viali.

TERAMO (3-5-2):  Perucchini, Iacoponi, Soprano, Pinto; Arrigoni, Viero, Hadziosmanovic, De Grazia, Mordini, Malotto, Rosso, D’Andrea. Allenatore: Guidi.

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro verrà trasmesso in diretta su Eleven Sports: potrà essere seguita previa sottoscrizione di un abbonamento, mensile o stagionale a seconda del pacchetto scelto, che consente la visione di tutte le partite del campionato di Serie C.