Coppa rally di settima e ottava zona: tre gare decisive per la RO racing

66
Testa Giuseppe-Lazzarini Nicolo, Skoda Fabia #3
Testa Giuseppe-Lazzarini Nicolo, Skoda Fabia #3

Gli equipaggi della scuderia RO racing saranno impegnati al quarantaduesimo Trofeo Rally Ac Como, valido per il Campionato italiano rally asfalto, al Rally Porta del Gargano e al Rally Tirreno Messina

Prosegue a ritmo serrato l’attività agonistica della scuderia RO racing. Questo fine settimana a essere interessate saranno la Lombardia, la Puglia e la Sicilia, teatro di tre manifestazioni rallystiche e di uno slalom. In Lombardia, già questa sera, prenderà il via la quarantaduesima edizione del Trofeo Rally Ac Como. Sulle strade che contornano il celebre lago manzoniano ad andare in scena sarà il penultimo atto del Campionato italiano rally asfalto, una delle serie più combattute del panorama motoristico italiano che non ha ancora un matematico vincitore. Pronti a recitare il ruolo di protagonisti saranno, a bordo di una Skoda Fabia R5 della Turbocar Sport, gommata Pirelli, Giuseppe Testa e Nicolò Lazzarini. Il talento molisano a Como ha sempre ben figurato e vorrà ripetersi anche quest’anno. Nella gara in riva al lago saranno presenti anche Andrea Fersini e Melo Cappello. Il giovane brianzolo saprà tirare fuori il meglio dalla sua Mini Cooper S della classe RSTB 1.6.

Si correrà in Puglia l’ultimo round della Coppa rally di settima zona. Spetterà al Rally Porta del Gargano assegnare gli ultimi posti liberi per la finale nazionale di fine ottobre e a voler staccare il ticket per Cassino ci saranno Riccardo Di Iuorio e Doriano Maini che, con la loro Skoda Fabia Evo, cercheranno di mantenere la seconda posizione nella classifica assoluta di campionato. Già qualificati per la gara laziale, Mario Trotta e Marco Lepore vorranno stare, con la loro Renault Clio Super 1600, nelle zone nobili della classifica finale. In classe R5 a cercare di regalare il successo tra le scuderie al sodalizio siciliano ci saranno, a bordo di due Skoda Fabia R5, Samuele Nota, in coppia con Alfredo Tarquinio e Maurizio DI Gesù con Cristian Quarta. In classe N2, a bordo di una Citroen Saxo, saranno pronti a nuove sfide Vincenzo Gelfusa e Gianluca Gelardi e con una Peugeot 106 proveranno ad essere protagonisti della classe A5 Daniele Pelagalli e Alessandro Manco.

Il Rally Tirreno Messina concluderà le ostilità nella Coppa rally di ottava zona che geograficamente comprende la Sicilia. La manifestazione dello Stretto vedrà al via, con i colori della scuderia, Carlo Stassi e Massimiliano Migliore che, con la loro Mitsubishi Lancer Evo IX, tenteranno la qualificazione nella classifica Over 55. I classe N3 saranno della partita con due Renault Clio, rispettivamente nella versione Williams e Rs Light, Francesco e Jessica Miuccio e Mario Miraglia con Paolo Guttadauro. Rientro, dopo diversi anni di inattività per Maria Guglielmelli che sarà navigata su una Peugeot 208 Rally4 da Maria Drago. In classe A5 a promettere battaglia saranno, a bordo della loro Peugeot 106, Carlo Naccari e Biagio Catalano Puma.

Sempre in Sicilia al 20° Slalom Città internazionale dei Marmi Custonaci, valido per il Trofeo d’Italia Sud e per la Coppa Acisport di quinta zona, saranno della partita: Calogero Bellavia, con una Peugeot 106 della classe Racing Start 1600, Piercalogero La Bella, con una Peugeot 106 della classe Racing Start Plus 1400, Ignazio Bonavires, con una Peugeot 106 della classe Racing Start Plus 1600, Lorenzo Bonavires, con una Renault Clio Rs della classe Racing Start Plus 2000, Antonino Bellitti, con una Peugeot 106 della classe N1400, Yuri Floriani, con una Peugeot 106 della classe N1400, Fabrizio Ferrauto, con una Peugeot 106 della classe N1400, Maurizio Marino, con una Peugeot 106 della classe N1600, Mario Radici, con una Renault Clio Williams della classe N2000, Salvatore Catanzaro, con una Citroen Saxo della classe A1600, Fabrizio Rinicella, con una Fiat 126 della classe S1, Francesco Bruno, con una Fiat 500 Sporting della classe S4, Marco Gammeri, con una Renault Clio Rs della classe E1 Ita 2000 e Antonino Di Matteo con una Formula Gloria C8.