Rugani: “E’ stata una bella botta ma sto bene, spero che il mio caso aiuti”

107

Le parole del difensore della Juventus che è tornato a parlare nel corso di un’intervista, via Skype, al programma “A casa con la Juve”

TORINO – Daniele Rugani è stato il primo calciatore del campionato di Serie A ad aver contratto il COVID-19. Il difensore centrale della Juventus è tornato parlare, nel corso di un’intervista Skype al programma “A casa con la Juve cinque giorni dopo aver conosciuto l’esito degli esami strumentali: “Sto bene. Voglio tranquillizzare tutti. In realtà sono sempre stato abbastanza bene e non ho avuto sintomi gravi. Mi ritengo fortunato”. Queste le prime parole dell’ex Empoli che poi ha proseguito: “E’ stata una bella botta all’inizio, anche perché sono stato il primo nel nostro ambiente ma spero che il mio caso sia servito a sensibilizzare un po’ tutti, anche quelli che non avevano capito la gravità di questo problema”. E infine: “C’è stato un boom mediatico fortissimo e dopo pochi minuti mi hanno scritto in tanti. Voglio ringraziarli tutti ora. Sono stati tanti e molti erano anche preoccupati. Per questo ci tengo a precisare che sto bene. Supererò anche questa e spero che riusciremo a uscirne più forti di prima”, ha concluso il difensore della Juventus.

Articoli correlati